18 migliori rimedi casalinghi per il virus del Nilo occidentale

Negli Stati Uniti d’America, il virus del Nilo occidentale si trova comunemente e migliaia di persone ogni anno ne sono colpite. Si è notato che il Colorado è il terzo paese più infetto negli Stati Uniti. Gli scienziati hanno scoperto che almeno 40 specie di zanzare possono trasmettere il virus del Nilo occidentale. Ci sono molte persone che vengono infettate dal virus del Nilo occidentale e non correlano i loro sintomi con questa malattia. La maggior parte delle persone affette dal virus del Nilo occidentale guarisce completamente, ma la stanchezza e la debolezza possono durare per poche settimane o mesi.

I sintomi lievi del virus del Nilo occidentale includono eruzione cutanea, vomito, diarrea, dolori articolari, mal di testa, dolori muscolari e febbre. Poche persone infettate dal virus del Nilo occidentale svilupperanno una grave malattia neurologica, come la meningite o l’encefalite. I sintomi gravi del virus del Nilo occidentale comprendono paralisi, convulsioni, tremori, coma, disorientamento e febbre alta. Non esiste una cura o una medicina specifica per il virus del Nilo occidentale. Questo è un motivo per cui è molto importante enfatizzare la prevenzione, come lavarsi con sapone antizanzare, coprirsi la pelle al tramonto e stare lontano da acqua stagnante. Di solito, le zanzare infette diffondono il virus del Nilo occidentale.

La zanzara prima morde un uccello infetto e poi morde un altro animale o un essere umano. Ci sono rari casi in cui la gravidanza, l’allattamento al seno, i trapianti di organi e le trasfusioni di sangue possono trasferire questo virus e diffondere la malattia. È necessario ricordare che il virus del Nilo occidentale non può essere diffuso toccando un’altra persona infetta o baciandosi. Devi parlare con il tuo medico se soffri del virus del Nilo occidentale, prima di iniziare a utilizzare alcuni dei rimedi casalinghi sotto menzionati per questa condizione. Ecco alcuni rimedi casalinghi per il virus del Nilo occidentale:

Prendi il sole nel virus del Nilo occidentale

Sappiamo che la vitamina D è una delle vitamine più importanti per la regolazione del sistema immunitario. Inoltre, può ridurre l’affaticamento e proteggere dai virus. Inoltre, questa vitamina può aiutare a prevenire le infezioni grazie alla sua capacità di supportare il sistema immunitario. Il sole è la migliore fonte di vitamina D, ma non è sempre di facile reperibilità, soprattutto nei mesi invernali, quindi in questo periodo è possibile assumere integratori con vitamina D3 per via orale. Dovresti sempre cercare integratori che contengano meno additivi.

Devi prendere 1.000 UI per 25 libbre di peso corporeo su base giornaliera. Puoi consumarlo con i grassi per un miglior assorbimento. Ma ti consigliamo di parlare con il tuo medico, così lui o lei può dirti se questa quantità sarà buona per il tuo corpo nella lotta contro il virus del Nilo occidentale.

Bere molta acqua

Dovresti bere acqua di sorgente naturale pura o acqua filtrata, perché questo è uno dei modi migliori per eliminare le tossine dal tuo corpo. Inoltre, puoi aggiungere all’acqua cose come erbe, semi di chia, aceto di mele, sale marino e limone, perché accelererà il processo di disintossicazione. Quando bevi molta acqua, allora aiuterà il tuo corpo a eliminare le tossine dal tuo corpo, che sono la causa del virus del Nilo occidentale che hai.

Aglio

L’aglio ha composti organici che possono disintossicare il corpo. Può stimolare il sistema circolatorio. Può aiutare a purificare il sistema linfatico, che può essere compromesso da un attacco virale.

Evita le piscine

È noto che molte piscine sono causa di molte malattie diverse, quindi hai la possibilità di contrarre il virus del Nilo occidentale nuotandoci dentro. Molte piscine hanno la cacca, perché i bambini spesso non fanno andare in bagno. Ci sono molti batteri diversi nella cacca, quindi è meglio evitarlo. Se stai andando in una piscina di cui non sei sicuro, è meglio che non lo usi, quindi avrai un rischio ridotto di contrarre il virus West Nile.

Evita lo zucchero e i cereali

Non dovresti mangiare zucchero e cereali nella tua dieta, perché nutrono i batteri e virus nel tuo corpo, oltre ad aumentare l’infiammazione. Devi evitare lo zucchero da tutti gli alimenti, perché tutte le malattie si nutrono di zucchero, quindi vuoi eliminare questo invasore dal tuo corpo. Lo zucchero peggiorerà i sintomi del virus del Nilo occidentale, quindi devi evitarlo il più possibile dalla tua dieta.

Il rosmarino tratta il virus del nilo occidentale

Questa cura naturale può essere utilizzata nella lotta contro il virus del Nilo occidentale grazie alle sue proprietà antivirali e diaforetiche. I principi attivi del rosmarino cercano i virus e li neutralizzano, ma possono anche aiutare ad aprire i pori e stimolare la sudorazione, che disintossica rapidamente il corpo ed elimina il virus prima che abbia la possibilità di causare gravi danni al tuo corpo.

Limone

Puoi aggiungere questa cura naturale nella tua dieta, perché è ricca di vitamina C e può aiutarti ad avere un buon sistema immunitario, che combatterà contro il virus del Nilo occidentale. Puoi consumarlo crudo o puoi farlo come succo. Quando hai un sistema immunitario forte , il tuo corpo sarà più bravo a combattere il virus del Nilo occidentale.

Consuma cibi facilmente digeribili

Quando il tuo corpo combatte contro il virus del Nilo occidentale, ha bisogno di quanta più energia possibile per combattere il problema. La digestione sta assorbendo molta della nostra energia, quindi dobbiamo darle il più possibile una pausa per guarire più velocemente. Alcune delle migliori opzioni che puoi aggiungere alla tua dieta contro il virus del Nilo occidentale includono kefir, frullati, tè e zuppe di verdure.

Olio di semi di soia

Ci sono alcuni studi in cui viene dimostrato che l’olio di soia è un efficace rimedio casalingo per il virus del Nilo occidentale. Fornisce circa due ore di attività repellente, simile alle concentrazioni più basse di DEET.

Non utilizzare fontane

Quando esci con i tuoi figli, devi portare con te una bottiglia d’acqua. Le fontane hanno più germi di un sedile del water nel tuo bagno, quindi non dovresti permettere ai tuoi bambini di bere acqua da esso.

Olio di eucalipto al limone

Questa cura naturale è raccomandata dal CDC e discussa in molte riviste. Sembra che questa cura naturale sia efficace per circa due ore, prima di dover essere riapplicata.

Indossare indumenti a maniche lunghe

L’abbigliamento a maniche lunghe potrebbe non essere l’ideale durante i mesi estivi, ma può fornire una barriera contro l’accesso delle zanzare alla pelle per trasmettere il virus del Nilo occidentale.

Stai dentro

Devi stare in casa quando le zanzare sono fuori. Le zanzare amano l’acqua stagnante o l’acqua stagnante e generalmente escono quando il sole sta tramontando. È necessario evitare luoghi in cui vi sia acqua stagnante o uscire dopo il tramonto se vi trovate in una zona con un’alta popolazione di zanzare.

Olio di neem

Questa cura naturale è nota per le sue proprietà larvicide. Inoltre, possiede proprietà antivirali. È stato dimostrato che questa cura naturale può fornire una protezione completa dalle punture di zanzara per 12 ore.

Riposa il più possibile

Quando stai riposando, questo permetterà al tuo corpo di mettere tutta l’energia nella guarigione. Se non dormi a sufficienza, il tempo di guarigione aumenterà notevolmente. Quando avrai un riposo adeguato, il tuo corpo sarà preparato bene nella lotta contro il virus del Nilo occidentale.

Olio di erba gatta

Ci sono molti studi in cui viene dimostrato che l’olio di erba gatta ha notevoli proprietà repellenti per le zanzare. Inizialmente è efficace quanto DEET. L’effetto di questo rimedio casalingo diminuisce dopo trenta minuti e svanisce entro tre ore e richiede frequenti riapplicazioni.

Lavati le mani

Hai bisogno di lavarti le mani correttamente e al momento giusto, perché la maggior parte dei punti caldi dei germi nascosti hanno qualcosa in comune, che sono luoghi in cui le mani vanno più e più volte. Molte persone non si lavano le mani correttamente. Ciò significa che i germi infettivi stanno ottenendo un pass gratuito. Devi lavarti le mani con sapone e lavarle per venti secondi. Inoltre, quando prepari il cibo o mangi, dovresti prima lavarti le mani.

Se ti prendi cura di una persona malata o se hai ferite, lavati le mani prima di toccare qualcos’altro. Inoltre, è necessario lavarsi le mani dopo aver fatto cose particolarmente sporche, tra cui maneggiare i pannolini sporchi, soffiarsi il naso, usare il bagno, portare fuori la spazzatura e accarezzare gli animali.

Mangia e bevi cibi e bevande disintossicanti

Quando stai combattendo una malattia o un’infezione, il tuo corpo ha bisogno di quanto più aiuto possibile per disintossicare il virus. Alcune delle migliori opzioni per bere includono il tè alla curcuma, l’aceto di mele e l’acqua al limone. Inoltre, ci sono alcune erbe che possono aiutarti molto, come prezzemolo, coriandolo e basilico. Puoi aggiungere cibi, come olio di cocco, olio di fegato di merluzzo, keir di capra crudo, verdure a foglia verde e broccoli; perché possono aiutare a combattere il virus del Nilo occidentale e lo spingerà fuori dal tuo corpo.

Informazioni su Susanna 1460 articoli
Scrittrice e blogger, per lavoro e per passione. #Live, #Love & #Write