HIV – Fasi, sintomi e cause

Sappiamo che l’HIV è un virus che colpisce il sistema immunitario, in particolare le cellule CD4. Il CD4 può aiutare a proteggere il tuo corpo dalle malattie. Dovresti sapere che l’HIV non può essere eliminato dal sistema immunitario, come altri virus che colpiscono il sistema immunitario.

I sintomi dell’HIV possono variare molto da una persona all’altra. È noto che due persone con HIV probabilmente non manifesteranno esattamente gli stessi sintomi. Questo generalmente seguirà il modello seguente: malattia acuta; periodo asintomatico; infezione avanzata.

Contenuti

  • 1 fasi di infezione da HIV
    • 1.1 Fase 1: infezione primaria acuta
    • 1.2 Fase 2: la fase asintomatica
    • 1.3 Fase 3: infezione da HIV sintomatica
  • 2 HIV – Cause

Fasi dell’infezione da HIV

Fase 1: infezione primaria acuta

Si è notato che circa 1 – 4 settimane dopo aver ottenuto l’HIV, alcune persone sperimenteranno sintomi che possono sentire l’influenza. Questi sintomi potrebbero non durare a lungo (possono durare una settimana o due) e puoi solo avere alcuni dei sintomi della mosca o nessuno. Non è un modo affidabile per diagnosticare questo se si verificano sintomi da soli. Se pensi di essere a rischio di contrarre questo o pensi di avere questo, allora dovresti visitare il tuo medico il prima possibile. Inoltre, dovresti visitare il tuo medico se manifesti alcuni dei sintomi di seguito indicati:

  • Dolore muscolare
  • Dolori e dolori articolari
  • Mal di stomaco
  • Mal di testa
  • Ghiandole gonfie
  • Gola infiammata
  • Eruzione cutanea
  • Febbre (temperatura elevata)

I sintomi citati possono verificarsi perché il tuo corpo sta reagendo al virus dell’HIV. Le cellule infette dall’HIV circolano in tutto il sistema sanguigno. In risposta, il sistema immunitario tenta di attaccare il virus producendo questo anticorpo, che è un processo noto come sero-conversione. Il tempo varia, ma una volta che hai l’HIV, il tuo corpo può impiegare fino a qualche mese per passare attraverso il processo di sieroconversione. A questo punto, potrebbe essere presto per ottenere un risultato accurato del test HIV, ma i livelli di virus nel sistema sanguigno sono elevati in questa fase. Potresti non sapere di avere l’HIV, quindi il preservativo è il modo migliore per rimanere protetto o proteggere il tuo partner quando fai sesso. È molto importante usare il preservativo se pensi di essere stato esposto all’HIV.

Fase 2: la fase asintomatica

Quando la persona ha attraversato la fase acuta di infezione primaria e il processo di sieroconversione, allora può iniziare a sentirsi meglio. L’HIV non può causare altri sintomi per un massimo di dieci o addirittura quindici giorni (che dipende dall’età, dallo sfondo e dalla salute generale). Ma questo virus sarà ancora attivo e infetterà nuove cellule e ne farà copie. È noto che questo può ancora essere trasmesso durante questa fase. Se questa infezione non viene trattata, può causare gravi danni al sistema immunitario.

Fase 3: infezione da HIV sintomatica

Quando la persona è nella terza fase di questa infezione, il suo sistema immunitario è gravemente danneggiato. A questo punto, queste persone hanno più possibilità di contrarre infezioni gravi o malattie fungine e batteriche che il corpo sarebbe altrimenti in grado di combattere. Il termine usato per queste infezioni è “infezioni opportunistiche”. Alcuni sintomi di questa fase sono i seguenti:

  • Grave malattia o malattia
  • Infezioni regolari
  • Problemi di bocca e pelle
  • Tosse persistente
  • Febbre
  • Sudorazioni notturne
  • Diarrea cronica
  • Perdita di peso

HIV – Cause

È noto che le persone possono trasmettere l’HIV nei fluidi corporei, come ad esempio

  • Latte materno
  • Liquidi anali
  • Secrezioni vaginali
  • Sperma
  • Sangue

Ci sono alcuni studi in cui si nota che negli Stati Uniti d’America, le cause principali di questo trasferimento di liquidi sono le seguenti:

  • Hai condiviso attrezzature per droghe illecite iniettabili, ormoni e steroidi con una persona che ce l’ha
  • Rapporti anali o vaginali con una persona che ha questo, pur non usando il preservativo o PrEP che è un farmaco preventivo per le persone che hanno un alto rischio di infezione

Si è notato che le donne che vivono con questo e che è incinta o che ha recentemente partorito possono trasferire questa malattia al suo bambino durante l’allattamento, il parto o la gravidanza. Si è notato che il rischio di questa trasmissione attraverso trasfusioni di sangue è estremamente basso nei paesi in cui sono in atto efficaci procedure di screening per le donazioni di sangue.

Susanna

Scrittrice e blogger, per lavoro e per passione. #Live, #Love & #Write