Trattamenti naturali per la blefarite: olio di cocco e olio di ricino

La blefarite è una condizione spiacevole che colpisce i tuoi occhi. Ma ci sono rimedi casalinghi e cure naturali che possono aiutarti a curare questa condizione. Quando soffri di infiammazione delle palpebre, questa è una condizione nota come blefarite. Questa condizione si verifica perché c’è un’infezione che provoca un malfunzionamento delle ghiandole sebacee che si trovano alla base delle palpebre. Ci sono molti sintomi associati alla blefarite come formazione di croste sulle ciglia, palpebre pruriginose, sensazione di bruciore agli occhi, occhi rossi, lacrimazione, sensibilità alla luce, untuosità delle palpebre e sensazione di sabbia negli occhi. Non dovresti usare caffeina e alcol se soffri di blefarite. Inoltre dovresti evitare latticini come burro, latte, formaggio e yogurt. Dovresti mangiare più verdure. Le verdure a foglia verde sono consigliate se si soffre di blefarite. Inoltre dovresti aggiungere zenzero, cipolle e aglio nella tua dieta. Dovresti evitare di mangiare banane. Ecco alcuni rimedi casalinghi e cure naturali che possono aiutarti a migliorare la tua condizione:

Cure naturali per la blefarite

Olio di cocco: questo è uno dei migliori rimedi casalinghi che puoi usare se soffri di blefarite. Ti aiuterà a ridurre l’irritazione e il dolore agli occhi. L’olio di cocco ha molti nutrienti come i grassi che ti aiutano a ridurre l’infiammazione e a ripristinare la salute degli occhi [1]. Dovrai immergere un batuffolo di cotone nell’olio di cocco. Quindi, dovresti mettere questo batuffolo di cotone sulle palpebre dove hai un’infiammazione. Dovresti lasciare che questo olio rimanga sulle palpebre. Il tempo massimo consentito è di 20 minuti. Dovresti applicare questo rimedio casalingo due o tre volte al giorno perché ti aiuterà a prevenire il ritorno dei sintomi della blefarite.

Olio di ribes nero: questo è uno dei migliori rimedi casalinghi che puoi usare se soffri di blefarite. Puoi assumere integratori di olio di ribes nero insieme alla tua dieta. Anche questo tipo di olio ti aiuterà a idratare la pelle e i capelli. La quantità giornaliera raccomandata di olio di ribes nero è di 5000 milligrammi 2 volte al giorno. Ma per la giusta dose dovresti consultare il tuo medico. Lui o lei ti dirà se questo rimedio ti aiuterà a migliorare la tua condizione. Si consiglia di utilizzarlo da 6 a 8 settimane. In questo periodo ti aiuterà a ridurre la metà dei sintomi che hai quando soffri di blefarite. [2]

Acidi grassi Omega – 3: Questo è anche un utile rimedio casalingo che dovrebbe essere usato da persone che soffrono di blefarite. Ti aiuterà a ridurre i sintomi causati da questa malattia. [3]

Olio di ricino: questo è anche un rimedio casalingo utile se soffri di blefarite. Ti aiuterà a ridurre l’infiammazione nei tuoi occhi. Inoltre, quando soffri di irritazione, prurito, dolore e bruciore associati alla blefarite, dovresti usare l’olio di ricino come rimedio casalingo. Con un tampone morbido o un batuffolo di cotone dovresti applicare l’olio di ricino sulle palpebre e sulle ciglia. Inoltre, se vuoi prevenire la formazione di croste negli occhi, dovresti applicare un paio di gocce di olio di ricino. Dovresti applicare questo rimedio prima di andare a letto, di notte perché è il momento migliore in cui questo rimedio casalingo può essere applicato. [4]

Olio dell’albero del tè: quando hai qualche condizione sottostante che è una ragione per la blefarite, allora dovresti usare l’olio dell’albero del tè come trattamento naturale [5]. Inoltre, quando si utilizza l’olio dell’albero del tè come trattamento naturale, si riducono i sintomi della blefarite. Anche quando hai prurito e infiammazione associati alla blefarite puoi usare l’olio dell’albero del tè. Dovresti aver bisogno di diluire questo rimedio casalingo prima di poterlo usare. Dovrai diluire un paio di gocce di olio vegetale con un paio di gocce di olio dell’albero del tè. Dovresti immergere un batuffolo di cotone in questa miscela. Quindi, dovresti applicarlo sulle palpebre. Lascia stare per quindici minuti. Forse questo rimedio casalingo ti farà bruciare gli occhi, ma ti aiuterà a ridurre il gonfiore, l’irritazione e il prurito.

Shampoo per bambini: le persone che soffrono di blefarite dovrebbero usare lo shampoo per bambini come rimedio naturale. Quando applicano lo shampoo per bambini sulle palpebre, può aiutarli a ridurre l’infiammazione causata da questa malattia. Puoi usare uno shampoo concentrato o diluito. Entrambe le forme funzioneranno allo stesso modo e ti aiuteranno contro la blefarite. In acqua bollente dovresti aggiungere una goccia di shampoo per bambini. Dovresti lasciare in infusione questa miscela per trenta minuti. Avrai bisogno di un batuffolo di cotone pulito. Immergere questo batuffolo di cotone nella miscela calda. Quindi, dovresti strofinare questo batuffolo di cotone contro le palpebre (significa che dovresti strofinare questo rimedio alla base delle ciglia). Questo ti aiuterà a ridurre l’infiammazione e ti libererai anche della crosta.

trattamenti naturali per la blefarite

Confezioni di patate:Dovresti applicare alcune fette di patata grattugiata sulle zone infiammate. Questo ti aiuterà a ridurre l’infiammazione causata da questa malattia [6]. Inoltre, quando si utilizzano fette di patate grattugiate, si riduce il prurito e il dolore associati alla blefarite. Quando applichi una fetta di patata sulle palpebre, allora stai riducendo i sintomi della blefarite e stai anche cavalcando l’infezione causata da questa malattia. Le persone che soffrono di blefarite dovrebbero applicare fette di patate fresche sulle zone colpite. Quindi, dovrebbero lasciare che questo rimedio rimanga sulle tue palpebre per venti minuti. Quando si applicano fette di patate fresche, si sta riducendo l’infezione causata da una blefarite e si stanno anche cavalcando i sintomi associati a questa malattia in un periodo di pochi giorni.

Vaselina:Ci sono alcuni casi in cui le persone soffrono di blefarite causata da pidocchi nelle loro ciglia, capelli e sopracciglia. Quando le persone soffrono di blefarite ed è causata dai pidocchi, allora dovrebbero sbarazzarsi dei pidocchi perché possono peggiorare la blefarite e i suoi sintomi. La vaselina è un trattamento naturale molto efficace quando si soffre di una blefarite causata dai pidocchi. Dovresti applicare un po’ di vaselina sulle ciglia perché ucciderà i pidocchi. Quindi, dovresti lavarti la faccia con acqua tiepida perché ti aiuterà a lavare via i pidocchi morti. Questo tipo di rimedio casalingo può essere utilizzato con altri rimedi casalinghi (in combinazione, ad esempio, con i rimedi casalinghi che abbiamo menzionato in precedenza). Quando la tua blefarite è causata dai pidocchi, allora dovresti usare la vaselina almeno una volta al giorno perché ti aiuterà a curare questa malattia in modo corretto. Inoltre eviterà che i pidocchi ritornino e facciano seri danni ai tuoi occhi.

Docce calde: quando soffri di blefarite, allora dovresti stare sotto una doccia calda perché ti aiuterà contro questa condizione. Quando soffri di blefarite, dovresti stare sotto la doccia calda con il viso rivolto verso l’alto e gli occhi chiusi. Quando esegui questo metodo, stai cavalcando la crosta che si forma sulle tue ciglia perché l’acqua si sta sciogliendo e la lava via dalle tue ciglia. Inoltre, quando hai la blefarite senti un’infiammazione causata da questa malattia. Quando fai una doccia calda, l’infiammazione causata da questa malattia si riduce. Quando hai finito con la doccia calda, puoi applicare un asciugamano caldo sopra le palpebre infiammate perché ti aiuterà a ridurre il gonfiore e la sensazione di prurito o bruciore agli occhi.

Pulizia frequente: quando le persone soffrono di blefarite dovrebbero pulire gli occhi regolarmente, più volte al giorno perché in questo modo impediranno la formazione di croste nelle palpebre [7]. Dovresti usare un asciugamano caldo per strofinare delicatamente l’area infiammata. Questo è il modo migliore che puoi usare per pulire i tuoi occhi. Quando usi questo metodo, rimuovi la crosta che si forma sulle tue ciglia. Inoltre c’è un’altra opzione che puoi usare se vuoi pulire gli strati interni delle palpebre. Tirare indietro le palpebre in modo delicato. Quindi, dovresti applicare un asciugamano caldo sulle aree interessate per venti minuti per ottenere sollievo dalla blefarite.

Riferimenti:

[1] Mutalib HA, Kaur S, Ghazali AR, et al. Uno studio pilota: l’efficacia dell’olio di cocco vergine come agente umettante oculare sugli occhi di coniglio. Medicina complementare e alternativa basata sull’evidenza. 2015; 2015: 135987.

[2] Yoshida K, Ohguro I, Ohguro H. Gli antociani di ribes nero hanno normalizzato i livelli anormali delle concentrazioni sieriche di endotelina-1 nei pazienti con glaucoma. Giornale di farmacologia e terapeutica oculare. 2013;29(5):480-87.

[3] Macsai MS. Il ruolo dell’integrazione alimentare di omega-3 nella blefarite e nella disfunzione della ghiandola di Meibomio (una tesi AOS). Transazioni dell’American Ophthalmological Society. 2008;106:336-56.

[4] Goto E, Shimazaki J, Monden Y, et al. Collirio di olio di ricino omogeneizzato a bassa concentrazione per disfunzione ostruttiva della ghiandola di Meibomio non infiammata. Oftalmologia. 2002;109(11):2030-5.

[5] Koo H, Kim TH, Kim KW, et al. Disagio della superficie oculare e demodex: effetto dello scrub delle palpebre con olio dell’albero del tè nella blefarite da demodex. Giornale della scienza medica coreana. 2012;27(12):1574-79.

[6] Reddivari L, Wang T, Wu B, Li S. Potato: un alimento antinfiammatorio. Giornale americano di ricerca sulla patata. 2019;96(2):164-169.

[7] Benitez-del-Castillo JM. Come promuovere e preservare la salute delle palpebre. Oftalmologia clinica. 2012;6:1689-98.

Susanna

Scrittrice e blogger, per lavoro e per passione. #Live, #Love & #Write