Alcuni di noi cercano di evitare il sale, altri lo zucchero. Poi ci sono coloro che cercano di evitare entrambi. Ma il problema è che ovviamente questi li possiamo trovare anche se non siamo noi ad aggiungerli… Parlando del sale… come facciamo ad evitarlo oltre che ad utilizzarne il meno possibile?

Naturalmente, se non hai ancora iniziato a ridurre il sale (che bene bene non fa se viene utilizzato eccessivamente, causando: cellulite, ipertensione, osteoporosi, obesità), sappi che puoi imparare a ridurlo gradualmente e il tuo senso del gusto si abituerà (lo stesso vale per lo zucchero). Dovremo consumarne al massimo circa 5 g al giorno ma la maggioranza di noi italiani ne usa praticamente il doppio!

Come sai, anche gli alimenti al naturale contengono il sale, quindi volendo avresti già quello necessario al tuo organismo, senza doverli salare. Perciò già sapendo questo puoi evitare di sovraccaricare il sale nascosto in questi tipo di cibi: pesce, carne, cereali, verdura, legumi…

Il sodio è anche contenuto in diverse quantità nella frutta e nell’acqua minerale. Se già questi alimenti contengono del sale, immagina quanti potrebbero essere nascosti in alimenti elaborati come formaggi, salumi, cibo in scatola… Il pane che compriamo, ad esempio, ci “regala” 0,8 grammi di sale a fetta.

Facendo un po’ di calcoli, possiamo dire che praticamente già il 60% del sodio che immagazziniamo “inconsapevolmente” (che è già troppo per il nostro fabbisogno giornaliero) arriva dagli alimenti conservati (conservante nitrato di sodio).

Allora come possiamo risolvere il problema del sale nascosto nei cibi?

La prima cosa da fare, ovviamente, è diminuire gradualmente quello che noi aggiungiamo al cibo e, in alcuni casi, iniziare anche a non usarlo. Un’altra cosa da fare costantemente è leggere l’etichetta degli alimenti per evitare di superare le dosi di sodio consigliate. Quindi dovrai anche controllare le dosi di diciture come:fosfato monosodico, nitrato di sodio o bicarbonato di sodio.

Inoltre… non esagerare con gli alimenti particolarmente salati come ad esempio il prosciutto crudo, il salmone affumicato, il pecorino, lo speck…

Se ami il sale, impegnarti a diminuire il suo utilizzo non sarà un sacrificio così grande e vedrai che ne varrà la pena. Per il resto… penso che spesso sia difficile non superare i 5 g di sale al giorno, ma è meglio iniziare a provarci!

Se cerchi altri consigli nutrizionali trovi la guida qui.