Cos’è la cirrosi? Sintomi e cause

La cirrosi è lo stadio avanzato della fibrosi (cicatrizzazione) del fegato. Può essere causata da molte forme di patologie e malattie del fegato come l’alcolismo cronico e l’epatite. Il nostro fegato svolge diverse funzioni necessarie come disintossicare le sostanze nocive nel corpo, pulire il sangue e produrre nutrienti vitali. Questa condizione si verifica in risposta al danno al nostro fegato. Ogni volta che il nostro fegato è ferito, cerca di ripararsi. In questo processo si forma il tessuto cicatriziale. Man mano che questa condizione progredisce, si forma sempre più tessuto cicatrizzato che rende difficile il funzionamento del fegato. Quando si sviluppano complicazioni specifiche derivanti dai cambiamenti causati dalla cirrosi, si usa il termine cirrosi scompensata. Il danno epatico causato dalla cirrosi nella maggior parte dei casi non può essere annullato. È necessario sottoporsi a controlli regolari con il proprio medico perché quando la cirrosi epatica viene diagnosticata nelle fasi iniziali e quando la causa viene trattata, ulteriori danni possono essere limitati e in rari casi possono essere invertiti. [1]

Sintomi della cirrosi

Nella maggior parte dei casi la cirrosi non presenta segni o sintomi finché il danno epatico non è esteso. Quando si verificano segni e sintomi, includono:

  • Ingrandimento del seno negli uomini
  • Atrofia testicolare negli uomini
  • Rossore nei palmi delle mani
  • Vasi sanguigni simili a ragni sulla pelle
  • Confusione, sonnolenza e difficoltà di parola (encefalopatia epatica)
  • Perdita di peso
  • Gonfiore alle gambe
  • Nausea
  • Perdita di appetito
  • Accumulo di liquidi nell’addome (ascite)
  • Colorazione gialla della pelle e degli occhi (ittero)
  • Pelle pruriginosa
  • Lividi facilmente
  • Sanguinamento facile
  • Fatica

Se manifesti uno qualsiasi dei segni e sintomi sopra elencati, dovresti visitare il medico il prima possibile.

Cause: esistono molte malattie e condizioni diverse che possono danneggiare il fegato e portare alla cirrosi. Le cause più comuni di cirrosi sono:

  • Accumulo di grasso nel fegato (malattia del fegato grasso non alcolica) [2]
  • Epatite virale cronica (epatite B e C) [3]
  • Abuso cronico di alcol [1]

Inoltre ci sono altre possibili cause di cirrosi come

  • Farmaci come il metotrexato [4]
  • Infezione come la schistosomiasi [5]
  • Indurimento e cicatrizzazione dei dotti biliari (colangite sclerosante primitiva) [6]
  • Distruzione dei dotti biliari (cirrosi biliare primitiva) [6]
  • Malattia del fegato causata dal sistema immunitario del corpo (epatite autoimmune) [1]
  • Disturbo digestivo genetico (sindrome di Alagille) [7]
  • Disturbi ereditari del metabolismo degli zuccheri (galattosemia o malattia da accumulo di glicogeno)
  • Dotti biliari scarsamente formati (atresia biliare) [6]
  • Accumulo di rame nel fegato (morbo di Wilson) [8]
  • Fibrosi cistica [9]
  • Accumulo di ferro nel corpo (emocromatosi)

Complicazioni: Le complicanze della cirrosi possono includere:

  1. Complicazioni legate al flusso sanguigno:
  • Sanguinamento: l’ipertensione portale può causare il reindirizzamento del sangue verso vene più piccole, che le fanno aumentare di dimensioni e diventare varici. Queste vene più piccole possono scoppiare perché sono tese dal carico extra e ciò può provocare gravi emorragie. Il sanguinamento potenzialmente letale si verifica più comunemente quando le vene dello stomaco (varici gastriche) e dell’esofago inferiore (varici esofagee) si rompono. Se il fegato non riesce a produrre abbastanza fattori di coagulazione, anche questo può contribuire a continuare a sanguinare. Le infezioni batteriche sono la causa più frequente di sanguinamento. [5]
  • Ingrossamento della milza (splenomegalia): l’ipertensione portale può anche causare cambiamenti alla milza. Se hai una diminuzione dei globuli bianchi e delle piastrine nel sangue, questo può essere un segno che soffri di cirrosi con ipertensione portale. [10]
  • Gonfiore alle gambe e all’addome: l’ipertensione portale può causare l’accumulo di liquidi nell’addome e nelle gambe. L’ascite e l’edema possono anche derivare dall’incapacità del fegato di produrre una quantità sufficiente di determinate proteine ​​del sangue come l’albumina.
  • Alta pressione sanguigna nelle vene che riforniscono il fegato (ipertensione portale): la cirrosi rallenta il normale flusso sanguigno attraverso il fegato e aumenta la pressione nella vena che porta il sangue dall’intestino e dalla milza al fegato.
  1. Altre complicazioni:
  • Insufficienza epatica acuta – su – cronica
  • Aumento del rischio di cancro al fegato
  • Malattia ossea
  • Ittero
  • Accumulo di tossine nel cervello (encefalopatia epatica)
  • Malnutrizione
  • Infezioni

Riferimenti:

[1] Simpson RF, Hermon C, Liu B, et al. Modelli di consumo di alcol e rischio di cirrosi epatica: analisi del potenziale studio UK Million Women. The Lancet: sanità pubblica. 2018;4(1):E41-8.

[2] Green CJ, Hodson L. L’influenza dei grassi alimentari sull’accumulo di grasso nel fegato. Nutrienti. 2014;6(11):5018–33.

[3] Iredale JP. Cirrosi: nuove ricerche forniscono la base per trattamenti razionali e mirati. BMJ. 2003;327(7407):143–7.

[4] Cheema E, Al-Aryan A, Al-Hamid A. Uso della medicina e problemi correlati alla medicina in pazienti con cirrosi epatica: una revisione sistematica di studi quantitativi e qualitativi. Giornale europeo di farmacologia clinica. 2019;75:1047-58.

[5] Bartoletti M, Giannella M, Lewis RE, Viale P. Infezioni del flusso sanguigno in pazienti con cirrosi epatica. Virulenza. 2016;7(3):309–19.

[6] Vichido-Luna MA, Zarate-Mondragon F, Mora-Tiscareño MA, et al. Cirrosi biliare secondaria ad ostruzione del dotto biliare da polipi amartomatosi in un paziente con sindrome di Peutz-Jeghers. Caso clinico. Gastroenterologia ed epatologia. 2017;40(7):459-62.

[7] Scorza M, Elce A, Zarrilli F, et al. Malattie genetiche che predispongono alla cirrosi epatica precoce. Giornale internazionale di epatologia. 2014.

[8] Zhong HJ, Xiao P, Lin D et al. La cirrosi nella malattia di Wilson è caratterizzata da ridotta sintesi epatica, leucopenia e trombocitopenia. Giornale internazionale di scienze mediche. 2020;17(10):1345–50.

[9] Kamal N, Surana P, Koh C. Malattia epatica in pazienti con fibrosi cistica. Opinione corrente in Gastroenterologia. 2018;34(3):146–51.

[10] Li L, Duan M, Chen W, et al. La milza nella cirrosi epatica: rivisitare un vecchio nemico con nuovi bersagli. Giornale di medicina traslazionale. 2017;15:111.

Informazioni su Susanna 1460 articoli
Scrittrice e blogger, per lavoro e per passione. #Live, #Love & #Write