Raffreddore negli anziani: sintomi e cause comuni

Sappiamo che le infezioni acute delle vie respiratorie sono una delle malattie più diffuse al mondo. Sono generalmente causati da influenza, coronavirus, adenovirus e rinovirus. Se hai un’infezione da rinovirus, ciò non significa che hai un’altra infezione batterica o virale e i pazienti con infezioni concomitanti corrono un rischio maggiore di malattie gravi. Le persone anziane che hanno un’infezione da rinovirus hanno un rischio maggiore di contrarre malattie più gravi. Il rinovirus si manifesta come un comune raffreddore nelle persone anziane. L’influenza è associata alla malattia virale respiratoria più grave. Il rinovirus provoca una sindrome clinica più lieve e può progredire in sinusite acuta e spesso esacerba altre condizioni polmonari. Il raffreddore è una lieve infezione virale delle vie aeree superiori, dei seni, della gola e del naso. [1,2]

Questa è una condizione molto comune e di solito si risolve da sola in un periodo di una o due settimane. Le persone di età superiore a 65 anni presentano una maggiore suscettibilità alle infezioni e ciò accade soprattutto nelle persone che hanno un’immunità cellulare e umorale inferiore, mobilità ridotta, funzione fisiologica compromessa o immunosoppressione. Gli anziani che hanno contratto il rinovirus possono essere febbricitanti o apiretici e spesso non hanno mal di testa o tosse. Le persone anziane con malattie croniche hanno maggiori probabilità di avere problemi di influenza. Questa condizione spesso porta al ricovero in ospedale e ci sono alcuni casi in cui può essere fatale. L’influenza può essere una malattia grave per le persone anziane. Per la maggior parte delle persone sane questa non è una malattia grave ed è un disagio che dura circa una settimana. Questa condizione è facile da prevenire e se prendi le misure adeguate, puoi mantenerti in salute durante la stagione influenzale. [1,2] I sintomi dell’influenza negli anziani sono più o meno gli stessi di quelli degli altri gruppi di età e includono:

  • Naso che cola o chiuso
  • Mal di gola
  • Tosse
  • Dolori e dolori
  • Fatica
  • Mal di testa
  • Febbre
  • Brividi
  • Problemi di sonno
  • Appetito perso
  • Mal di pancia
  • Dairrea
  • Sentirsi incapaci di svolgere le attività abituali

L’influenza è più comune nei bambini, ma in alcuni casi gli anziani possono avere sintomi di stomaco come diarrea, vomito e nausea accompagnati dall’influenza. Questa condizione può anche portare a condizioni più gravi come il peggioramento di condizioni croniche come malattie cardiache, enfisema e asma. Inoltre, può portare a disidratazione e polmonite. [3] Queste condizioni in molti casi necessitano di cure ospedaliere. Il modo migliore per prevenire l’influenza è vaccinarsi annualmente. Se soffri di alcune delle complicazioni menzionate derivanti dall’influenza, dovresti visitare il tuo medico il prima possibile. Dovresti riposarti molto e bere molti liquidi perché questi sono i modi migliori per trattare questa condizione. Inoltre, dovresti assumere tutti i farmaci e le cure naturali che il tuo medico ti ha consigliato. Questa condizione non richiede sempre l’aiuto del medico, ma se hai problemi con la respirazione, dovresti cercare aiuto medico. Ci sono molte organizzazioni in tutto il mondo che stanno cercando di educare gli anziani su come mantenersi in salute perché il numero di decessi aumenta ogni anno, soprattutto tra le persone che hanno altri problemi di salute.

Sintomi del raffreddore negli anziani

I sintomi di questa condizione di solito si sviluppano entro pochi giorni dall’infezione. Ecco i principali sintomi del raffreddore comune [4]:

  • Generalmente sensazione di malessere
  • Una voce rauca
  • Una tosse
  • Starnuti
  • Un naso chiuso o che cola
  • Mal di gola

Inoltre, ci sono sintomi meno comuni del raffreddore e includono:

  • Una sensazione di pressione nelle orecchie e nel viso
  • Lieve irritazione degli occhi
  • Perdita del gusto e dell’olfatto
  • Dolore muscolare
  • Mal d’orecchi: un forte mal d’orecchi può essere un segno di un’infezione dell’orecchio medio
  • Mal di testa
  • Una temperatura elevata (febbre): di solito è di circa 37 – 39 C (98,6 – 102,2 F)

Questi sintomi di solito peggiorano nei primi 2 o 3 giorni prima di iniziare gradualmente a migliorare. Negli adulti e nei bambini più grandi questi sintomi durano solitamente dai sette ai dieci giorni, ma possono durare anche più a lungo. La tosse può durare 2 o 3 settimane. [4,5]

Riferimenti:

[1] Hung IFN, Zhang AJ, To KKW, et al. Morbilità e mortalità inaspettatamente più elevate dei pazienti anziani ospedalizzati associati al rinovirus rispetto all’infezione del tratto respiratorio da virus dell’influenza. Giornale internazionale di scienze molecolari. 2017;18(2):259.

[2] Aronen M, Viikari L, Kohonen I, et al. Infezioni da virus delle vie respiratorie negli anziani con polmonite. Geriatria BMC. 2019.

[3] TurnerRB. Rhinovirus: più di un semplice virus del raffreddore. Il giornale delle malattie infettive. 2007;195(6):765-6.

[4] Allan M, Arroll B. Prevenzione e trattamento del comune raffreddore: dare un senso alle prove. CMAJ. 2014;186(3):190–9.

[5] Rondanelli M, Miccono A, Lamburghini S, et al. Autocura per il raffreddore comune: il ruolo chiave della vitamina D, della vitamina C, dello zinco e dell’echinacea in tre principali gruppi immunitari interattivi (barriere fisiche, immunità innata e adattativa) coinvolti durante un episodio di raffreddore comune. Consigli pratici sui dosaggi e sulla il tempo necessario per assumere questi nutrienti/prodotti vegetali per prevenire o curare il raffreddore comune. Medicina complementare e alternativa basata sull’evidenza. 2018;2018:5813095.

Informazioni su Susanna 1460 articoli
Scrittrice e blogger, per lavoro e per passione. #Live, #Love & #Write