Dieta ferrea VS dieta equilibrata: quale scegliere e perché?

Si sente dire spesso che perdere troppo peso in breve tempo seguendo una dieta molto rigida è sbagliato e che si dovrebbe preferire un dimagrimento più lento e costante nel tempo.

Il motivo è presto detto: visto che l’obiettivo di una dieta è quello di perdere peso e di non riacquistarlo, le “diete lampo” spesso inducono a sacrifici eccessivi che non possono essere mantenuti per lungo periodo mentre un bilanciamento equilibrato della dieta e degli alimenti che fanno parte della quotidianità, favorisce la creazione di abitudini alimentari migliori e che possono diventare una costante nella vita.

Quando si inizia una dieta x dimagrire è importante non perdersi d’animo e una dieta troppo privativa può essere difficile da seguire rispetto ad una che invece stabilisce una giusta alimentazione puntando tutto sugli effetti benefici a lungo termine che possono essere agevolmente consolidati in un cambio salutare di abitudini alimentari.

Se da un lato infatti una dieta ipocalorica può dare risultati più immediati in quanto il corpo deve cercare al suo interno le riserve necessarie a sopperire ad una alimentazione di molto insufficiente al suo sostentamente abituale e si ottiene quindi una perdita di peso importante in breve tempo, è un percorso più difficile da mantenere sul lungo periodo.

I percorsi che invece propongono un dimagrimento più graduale nel tempo mirano spesso anche costruire dei comportamenti alimentari più sani che includono ad esempio il mangiare una quantità adeguata di frutta e verdura, oltre a ridurre il consumo di pietanze ipercaloriche e l’assunzione di bevande zuccherate.

Modificare la propria routine alimentare, oltre ad essere un vantaggio per la salute generale del corpo, è anche un modo per cambiare il proprio stile di vita e raggiungere più facilmente una stabilità di peso sul lungo periodo.

Che si stia scegliendo di seguire una dieta bilanciata con obiettivi a lungo termine o una dieta più incisiva che vuole dei risultati da “tutto e subito” la cosa importante è non lanciarsi a capofitto in rimedi fatti in casa, ma di farsi seguire da uno specialista che saprà dare delle indicazioni iniziali da seguire e che possa monitorare il percorso di perdita di peso apportando eventualmente dei correttivi, sempre monitorando lo stato di salute generale della persona.

Susanna

Scrittrice e blogger, per lavoro e per passione. #Live, #Love & #Write