Febbre dengue: sintomi, cause, fattori di rischio e complicanze

La febbre dengue è una malattia trasmessa dalle zanzare che si sta diffondendo nelle aree subtropicali e tropicali del mondo. Se soffri di febbre dengue lieve, puoi avvertire dolori articolari, dolori muscolari e febbre alta. Se soffri di una forma grave di febbre dengue, questa può causare un improvviso calo della pressione sanguigna (noto anche come shock), gravi emorragie e morte. La forma grave della febbre dengue è anche conosciuta come febbre dengue emorragica. Ci sono milioni di cause di infezione da dengue che si verificano ogni anno in tutto il mondo. Questo tipo di malattia è più comune nel sud-est asiatico [1] e nelle isole del Pacifico occidentale, ma è in rapido aumento anche nei Caraibi e nell’America Latina. Ci sono molti studi in cui gli scienziati stanno cercando di scoprire vaccini su questa condizione. Per ora la migliore prevenzione è ridurre le aree di habitat delle zanzare dove questa malattia è molto comune. La maggior parte dei casi negli Stati Uniti d’America si verifica in persone che hanno viaggiato all’estero e hanno contratto questa infezione. Il rischio è maggiore per le persone che vivono nel sud degli Stati Uniti e lungo il confine tra Texas e Messico. [2]

Sintomi della febbre dengue

Molte persone possono contrarre questa malattia. Soprattutto adolescenti e bambini non presentano segni o sintomi durante un caso lieve di febbre dengue. Quando si manifestano i sintomi della febbre dengue, di solito iniziano 4-10 giorni dopo essere stati morsi da una zanzara infetta. Ecco i segni e i sintomi più comuni della febbre dengue:

  • Dolore dietro gli occhi
  • Dolori muscolari, ossei e articolari
  • Mal di testa
  • Febbre fino a 106 F (41 C)

Inoltre potrai sperimentare:

  • Raramente, lieve sanguinamento dalle gengive o dal naso
  • Nausea e vomito
  • Eruzione cutanea diffusa

La maggior parte delle persone che soffrono di questa malattia guariscono entro una settimana circa . Ma ci sono anche alcuni casi in cui i sintomi di questa malattia possono peggiorare e diventare pericolosi per la vita. In molti casi i vasi sanguigni cominciano a perdere e si danneggiano e anche il numero delle piastrine (che sono cellule che formano coaguli) nel flusso sanguigno diminuisce. Ciò può causare:

  • Problemi ai polmoni, al fegato e al cuore
  • Sanguinamento sotto la pelle che potrebbe sembrare un livido
  • Vomito persistente
  • Forte dolore addominale
  • Sanguinamento dal naso e dalla bocca

Se di recente hai visitato una regione in cui la febbre dengue è una condizione molto comune e hai notato che ti è venuta improvvisamente la febbre, dovresti visitare il medico il prima possibile.

Cause: questa malattia può essere causata da uno qualsiasi dei quattro virus dengue diffusi dalle zanzare che prosperano vicino e negli alloggi umani. Quando una persona è infettata dalla febbre dengue ed è stata punta dalla zanzara, allora questo virus entra nella zanzara. Quando la zanzara infetta punge un’altra persona, questa persona viene infettata dalla febbre dengue perché questo virus entra nel suo flusso sanguigno. Dopo che ti sei ripreso da un tipo di febbre dengue, diventi immune al virus che ti ha infettato ma non hai l’immunità agli altri 3 virus dengue. Se si viene infettati una seconda, terza o quarta volta dalla febbre dengue, il rischio di sviluppare una febbre emorragica (si tratta di una grave febbre dengue) aumenta.

Fattori di rischio: esistono alcuni fattori che possono aumentare il rischio di sviluppare la febbre dengue o una forma più grave di questa condizione. Ecco alcuni fattori di rischio:

  • Pregressa infezione da virus della febbre dengue: se hai una precedente infezione da febbre dengue, ciò aumenta il rischio di avere sintomi gravi se sei nuovamente infetto da questo virus. [3]
  • Vivere o viaggiare in aree tropicali: se ti trovi in ​​aree tropicali o subtropicali, ciò può aumentare il rischio di esposizione al virus che è la causa principale della febbre dengue. I Caraibi, l’America Latina, le isole del Pacifico occidentale e il Sud-Est asiatico sono aree particolarmente a rischio. [4]

Complicazioni: se soffri di febbre dengue grave, questa può danneggiare il cuore, il fegato e i polmoni . La pressione sanguigna può scendere a livelli pericolosi che possono causare uno shock e in alcuni casi possono causare la morte. [5]

Riferimenti:

[1] Shepard DS, Undurraga EA, Halasa YA. Carico economico e patologico della dengue nel sud-est asiatico. PLOS Malattie tropicali trascurate. 2013;7(2):e2055.

[2] Amin O, Pickering LK. Febbre dengue in aumento negli Stati Uniti. Notizie dell’AAP. 2020. Estratto da www.aappublications.org/news/2020/05/01/mmwr050120

[3] Università della California – Berkeley. Come l’infezione da dengue colpisce più duramente la seconda volta. Scienza quotidiana. 2012. Estratto da www.sciencedaily.com/releases/2011/12/111221151713.htm

[4] Agrupis KA, Ylade M, Aldaba J, et al. Tendenze nella ricerca sulla dengue nelle Filippine: una revisione sistematica. PLOS Malattie tropicali trascurate. 2019.

[5] Marchiori E, Hochhegger B, Zanetti G. Manifestazioni polmonari di dengue. Jornal Brasileiro de Pneumologia. 2020;46(1).

Informazioni su Susanna 1460 articoli
Scrittrice e blogger, per lavoro e per passione. #Live, #Love & #Write