Disidratazione: sintomi, cause, fattori di rischio e complicanze

La disidratazione si verifica quando perdi o usi più liquidi di quelli che assumi e il tuo corpo non ha abbastanza acqua e altri liquidi per svolgere le sue normali funzioni. Se non reintegramo i liquidi persi nel tuo corpo, ti disidraterai. Qualsiasi persona può disidratarsi, ma questa condizione è molto pericolosa per i bambini e gli anziani . Diarrea e vomito gravi sono le cause più comuni di disidratazione nei bambini piccoli [1]. Gli anziani hanno naturalmente un volume inferiore di acqua nel corpo e potrebbero anche avere alcune condizioni o assumere farmaci che aumentano il rischio di disidratazione. Ciò significa che anche problemi minori come le infezioni che colpiscono la vescica o i polmoni possono provocare disidratazione negli anziani [2]. Questa condizione può verificarsi a qualsiasi età e se non si beve abbastanza acqua durante la stagione calda e se si fa attività fisica intensa in questo periodo, le probabilità di disidratazione aumentano. Bevendo più liquidi, puoi facilmente invertire la disidratazione da lieve a moderata, ma se soffri di disidratazione grave, dovresti cercare aiuto medico il prima possibile.

Sintomi di disidratazione

Quando sentiamo sete, non sempre questo è il primo indicatore del fatto che il nostro corpo ha bisogno di più acqua. Ci sono molte persone, in particolare gli anziani, che non avvertono sete finché non sono già disidratate. Questo è un motivo per cui dovresti aumentare l’assunzione di acqua quando sei malato o quando fa caldo. I segni e i sintomi di questa condizione possono essere diversi a qualsiasi età.

  1. Segni e sintomi di disidratazione nei neonati o nei bambini piccoli [1]:
  • Svogliatezza o irritabilità
  • Punto molle infossato sulla sommità del cranio
  • Occhi infossati, guance
  • Niente pannolini bagnati per tre ore
  • Nessuna lacrima quando si piange
  • Bocca e lingua secche
  1. Segni e sintomi di disidratazione negli adulti:
  • Confusione
  • Vertigini
  • Fatica
  • Urina di colore scuro
  • Sete estrema

Il medico può diagnosticare la disidratazione sulla base di sintomi e segni fisici. Inoltre, quando siamo disidratati, abbiamo la pressione bassa, soprattutto quando passiamo dalla posizione sdraiata a quella eretta, un flusso sanguigno ridotto alle estremità e una frequenza cardiaca normale più accelerata. Se hai notato che tu o qualcuno della tua famiglia non riuscite a trattenere i liquidi o che avete feci nere o con sangue, allora dovreste visitare il vostro medico il prima possibile. Inoltre, se tu o qualcuno della tua famiglia avete avuto la diarrea per 24 ore o più, allora dovreste visitare il vostro medico di famiglia. Inoltre dovresti visitare il tuo medico di famiglia se sei molto più sonnolento o meno attivo del solito o se sei disorientato o irritabile.

Cause di disidratazione

In alcuni casi la disidratazione si verifica per semplici ragioni, ad esempio quando non si beve abbastanza perché si è occupati o malati o perché non si ha accesso ad acqua potabile sicura quando si è in campeggio, si fa un’escursione o si viaggia. Inoltre ci sono altre cause di disidratazione come

  • Aumento della minzione: questa causa può essere dovuta a diabete non controllato o non diagnosticato. Ci sono alcuni farmaci come quelli per la pressione sanguigna o i diuretici che possono anche portare alla disidratazione perché ti fanno urinare di più. [3]
  • Sudorazione eccessiva: quando sudiamo perdiamo acqua. Se facciamo un’attività vigorosa e non reintegramo i liquidi che abbiamo perso, possiamo disidratarci. Il clima caldo e umido aumenta la quantità di sudore e la quantità di liquidi che perdiamo.
  • Febbre: se abbiamo la febbre più alta, allora abbiamo maggiori probabilità di disidratarci. Questo problema peggiora se abbiamo la febbre oltre a vomito e diarrea. [4]
  • Diarrea, vomito: la diarrea grave e acuta (un tipo di diarrea che si manifesta improvvisamente e violentemente) può causare un’enorme perdita di elettroliti e acqua in un breve lasso di tempo. Se abbiamo vomito e diarrea, perdiamo ancora più minerali e liquidi. [1]

Fattori di rischio: ogni singola persona può disidratarsi, ma ci sono alcune persone che hanno un rischio maggiore di disidratarsi, come

  • Persone che lavorano o fanno attività fisica all’aperto [5]
  • Persone con malattie croniche
  • Anziani [2]
  • Neonati e bambini [1]

Complicazioni: la disidratazione può portare a gravi complicazioni come

  • Shock da basso volume sanguigno (shock ipovolemico)
  • Convulsioni [6]
  • Problemi urinari e renali [2]
  • Danno da calore [7]

Riferimenti:

[1] Anigilaje EA. Gestione della disidratazione diarroica nell’infanzia: una revisione per i medici nei paesi in via di sviluppo. Frontiere in pediatria. 2018;6:28.

[2] Fasugba O, Mitchell BG, McInnes E, et al. Aumento dell’assunzione di liquidi per la prevenzione delle infezioni del tratto urinario negli adulti e nei bambini in tutti i contesti: una revisione sistematica. Il giornale delle infezioni ospedaliere. 2020;104(1):68-77.

[3] Shaheen NA, Algahtani AA, Assiri H, et al. Conoscenza pubblica delle pratiche di disidratazione e assunzione di liquidi: variazione in base alle caratteristiche dei partecipanti. BMC sanità pubblica. 2018;18:1346.

[4] Eccles R, Mallefet P. Studio osservazionale sugli effetti dell’infezione del tratto respiratorio superiore sullo stato di idratazione. Medicina Respiratoria Multidisciplinare. 2019;14.

[5] Backes TP, Fitzgerald K. Consumo di liquidi, esercizio fisico e prestazioni cognitive. Biologia dello sport. 2016;33(3):291–6.

[6] Fletterman JL, Kumin HJ. Disidratazione nell’epilessia. JAMA. 1933;100(13):1005-7. doi:10.1001/jama.1933.02740130009002

[7] Hifumi T, Kondo Y, Shimizu K, Miyake Y. Colpo di calore. Giornale di terapia intensiva. 2018;6.

Informazioni su Susanna 1460 articoli
Scrittrice e blogger, per lavoro e per passione. #Live, #Love & #Write