Movimento periodico degli arti – Sintomi e cause

Chiuda sui piedi nudi di una giovane donna che si riposa su un letto blu catturato nella vista dell’angolo alto.

Il movimento periodico degli arti è un sussulto ripetuto o crampi alle gambe durante il sonno. Questo è l’unico disturbo del movimento che si verifica solo durante il sonno e questo è un motivo per cui in alcuni casi viene chiamato movimenti periodici delle gambe o degli arti periodici durante il sonno. Il termine “periodico” significa che i movimenti sono ripetitivi e ritmici che si verificano circa ogni venti o quaranta secondi.

Il movimento periodico degli arti è anche considerato un disturbo del sonno perché i movimenti interrompono il sonno e questo porta alla sonnolenza diurna. Il movimento periodico degli arti può verificarsi con altri disturbi del sonno. Spesso è collegato alla sindrome delle gambe senza riposo, ma dovresti sapere che queste condizioni non sono le stesse. La sindrome delle gambe senza riposo è una condizione che comporta strane sensazioni alle gambe e, in alcuni casi alle braccia, mentre sei sveglio e senti un irresistibile bisogno di muovere gli arti per ottenere un sollievo da queste sensazioni.

Si è notato che almeno l’80% delle persone che hanno la sindrome delle gambe senza riposo ha movimenti periodici degli arti, ma non è vero il contrario. Negli anni ’50 il movimento periodico degli arti fu descritto per la prima volta e poi fu conosciuto come mioclono notturno. La notte media notturna. Il mioclono significa una contrazione rapida e ritmica di un gruppo di muscoli simili a quelli osservati nelle convulsioni.

Dovresti sapere che i movimenti periodici degli arti non sono miocloni e questo è un motivo per cui il nome originale di questa condizione non è usato oggi. Il movimento periodico degli arti può avvenire a qualsiasi età. Come molti disturbi del sonno, il movimento periodico degli arti è più comune nelle persone di mezza età e negli anziani.

Sintomi

Il cattivo sonno e la sonnolenza diurna sono i sintomi più comuni che vengono notati dalle persone che hanno questo. Molte persone non sanno di avere movimenti delle gambe fino a quando il loro compagno di letto non glielo dice. Il movimento delle gambe coinvolge uno o entrambi gli arti. I sintomi più comuni sono:

Ci possono essere irritabilità, problemi comportamentali e calo delle prestazioni a scuola o al lavoro a causa della mancanza di un sonno di qualità

Sonnolenza diurna e sonnolenza

Risveglio multiplo di notte

Sonno irrequieto e non rinfrescante

Movimento ripetitivo delle gambe in una o entrambe le gambe e talvolta nelle braccia, che può comportare flessione dell’alluce, flessione verso l’alto del ginocchio o della caviglia o contrazioni dell’anca

Quelle persone che hanno un movimento periodico degli arti possono anche avere sintomi di sindrome delle gambe senza riposo. Ciò può includere formicolio o sensazioni di bruciore alle gambe quando si sdraiano. Non ogni singola persona che ha un movimento periodico degli arti ha una sindrome delle gambe senza riposo ma ci sono alcuni studi in cui si dice che circa l’80% delle persone con sindrome delle gambe senza riposo ha un movimento periodico degli arti. Spesso, le persone prima diventano consapevoli di averlo quando i loro partner lo dicono.

Ma anche loro possono trovare le loro coperte dappertutto la mattina che è anche un segno di movimento periodico degli arti. Il movimento periodico degli arti viene diagnosticato con un test di polisonnografia che è anche chiamato studio del sonno. Questo tipo di studio viene svolto durante la notte in laboratorio durante il sonno.

Le cause

La causa esatta del movimento periodico degli arti non è nota, ma molte persone credono che questa condizione abbia origine nel sistema nervoso centrale. Ci sono alcuni fattori che potrebbero portare ad esso, come ad esempio

Disturbi metabolici, tra cui diabete e malattie renali

Anemia da carenza di ferro

Lesioni del midollo spinale

Possono esserci disturbi dello sviluppo neurologico, come il disturbo da deficit di attenzione e iperattività e la sindrome di Williams

Altri disturbi del sonno, come la narcolessia o RLS

Alcuni farmaci, come antidepressivi, farmaci anti nausea, litio e anticonvulsivanti

Questo è più comune negli anziani. Ci sono alcuni studi in cui si dice che il movimento periodico degli arti colpisce solo il 2% delle persone di età inferiore ai 30 anni, ma può interessare fino al 40% delle persone di 65 anni o più. Si è notato che colpisce ugualmente uomini e donne.

Informazioni su Susanna 1460 articoli
Scrittrice e blogger, per lavoro e per passione. #Live, #Love & #Write