Rimedi casalinghi e trattamenti naturali per la forfora

La forfora è una condizione dei capelli del cuoio capelluto secco, chiamata dermatite seborroica. Questo disturbo del cuoio capelluto può anche essere causato da pelle secca, crescita di batteri, pelle grassa irritata e funghi sul cuoio capelluto, condizioni infiammatorie della pelle e altri fattori simili. Puoi vedere scaglie bianche o gialle sul cuoio capelluto, sulle spalle e talvolta queste scaglie si vedono su tutto il corpo, il che è un grave problema della pelle. La buona notizia è che hai soluzioni per avere un cuoio capelluto pulito e chiaro seguendo la routine dei capelli sani. Ci sono rimedi casalinghi e molti prodotti cosmetici. Dipende da te cosa utilizzerai. È vero che i rimedi casalinghi richiedono più tempo per darti risultati, ma usando i rimedi casalinghi sarai sicuro che i tuoi capelli saranno più potenti e sani rispetto ai cosmetici. Ecco alcuni rimedi naturali per la forfora:

Forfora: rimedi casalinghi e cure naturali

Lillà indiano: il lillà indiano, noto anche come neem, ha proprietà antibatteriche e antimicotiche [1] che aiutano non solo sui problemi di forfora, ma aiutano anche ad altri problemi del cuoio capelluto, ad esempio: prurito del cuoio capelluto, acne del cuoio capelluto e caduta dei capelli in modo efficiente. Per fare questa maschera avrai bisogno di quattro colpi d’acqua, dopodiché dovrai far bollire una manciata di foglie di lillà indiano in questa quantità d’acqua. Dopo aver fatto bollire le foglie di neem, dovresti raffreddare e filtrare la soluzione. Metti questa maschera sui capelli due o tre volte alla settimana.

Olio di cocco: le proprietà antimicotiche contenute nell’olio di cocco ti aiuteranno a vincere contro la forfora. Il tuo cuoio capelluto sarà asciutto e non sentirai più prurito, sarai sollevato da queste due condizioni. Per fare la maschera dall’olio di cocco avrai bisogno di un po’ di olio di cocco e succo di limone, metà della quantità dell’olio di cocco. Il prossimo passo è strofinare questa maschera sul cuoio capelluto e massaggiare il cuoio capelluto per alcuni minuti. Dovresti lasciare asciugare la maschera per almeno 20 minuti, quindi lavare i capelli. Per avere risultati di qualità dovrai usare questa maschera due o tre volte a settimana. [2]

Bicarbonato di sodio: il bicarbonato di sodio aiuta a rimuovere le cellule morte della pelle, aiuta a bilanciare i livelli di pH sul cuoio capelluto, assorbe l’olio in eccesso e riduce la crescita dei funghi che causano la forfora. Per fare la maschera dalla soda è necessario una manciata di bicarbonato di sodio da mettere sul cuoio capelluto e prima di mettere la soda dovresti bagnare i capelli. Lascia che questa maschera sia sul cuoio capelluto per alcuni minuti e dopo questo periodo risciacqua i capelli con acqua tiepida. Se vuoi avere risultati migliori dovresti fare questo trattamento due o tre volte in poche settimane. Inoltre è importante ricordare che non dovresti lavare i capelli con lo shampoo dopo aver effettuato questo trattamento.

Aceto di mele: se vuoi eliminare la forfora, allora l’aceto di mele è la soluzione giusta per te. L’aceto di mele aiuta a ripristinare i livelli di pH sul cuoio capelluto, agisce come chiarificatore naturale dei capelli, aiuta a pulire i follicoli piliferi, aiuta a pulire i pori ostruiti e inibendo così anche la crescita del lievito. Per fare una maschera dall’aceto di mele avrai bisogno di due cucchiai di aceto di mele. Inoltre hai bisogno di una uguale quantità di acqua mescolata con aceto di mele e dopo aver mescolato questa maschera dovresti metterci 15-20 gocce di olio di melaleuca. Quando la maschera è pronta, dovresti massaggiarti con questa maschera e lasciarla sul cuoio capelluto per alcuni minuti. Dopo questo dovresti risciacquare i capelli. Per risultati migliori dovresti fare questo trattamento due o tre volte a settimana.

Fieno greco: Il fieno greco noto anche come semi di methi può anche aiutarti con la forfora. Le proprietà antimicotiche e antibatteriche che contengono il fieno greco aiuteranno i capelli e il cuoio capelluto a non avere scaglie bianche e prurito e cuoio capelluto secco. Per fare una maschera dal fieno greco avrai bisogno di una tazza d’acqua, una tazza di aceto di mele e cucchiai di fieno greco. Immergere il fieno greco in acqua per una notte. Prepara la pasta dal fieno greco al mattino. Per completare la maschera dovrai mettere una tazza di aceto di mele nella miscela di acqua e fieno greco e dopo aver miscelato questa maschera dovresti applicarla sul cuoio capelluto. Lascia asciugare la maschera sui capelli per trenta minuti e poi lava i capelli con uno shampoo delicato. Questa maschera può aiutarti ad alleviare il prurito e la secchezza del cuoio capelluto. [3]

Olio dell’albero del tè: gli studi hanno dimostrato che se metti l’olio dell’albero del tè nello shampoo ti aiuterà molto contro la forfora. Quando ti lavi i capelli puoi aggiungere qualche goccia nello shampoo e lavare i capelli normalmente. [4]

Aceto bianco: molti casi hanno dimostrato che l’aceto bianco è una delle migliori cure naturali per la forfora. L’acido acetico contenuto nell’aceto bianco può prevenire la formazione di funghi sul cuoio capelluto e alleviare il prurito. Per fare la maschera dall’aceto bianco avrai bisogno di due tazze d’acqua e una mezza tazza di aceto bianco. Mescola questi due e dopo averli mescolati bene risciacqua i capelli con questa miscela e dopo questo lava i capelli con lo shampoo. Un’altra opzione che puoi fare è mescolare una parte di olio d’oliva, due parti di aceto bianco e tre parti di acqua. Dovresti vivere questa maschera per dieci minuti, dopodiché risciacquare i capelli e lavare i capelli con uno shampoo delicato. Se vuoi avere buoni risultati dovresti ripetere questa maschera due o tre volte alla settimana.

Olio d’oliva: l’olio d’oliva è idratante naturale. Questa crema idratante naturale ti aiuterà con il cuoio capelluto secco e ad alleviare la forfora [5]. Per fare la maschera dall’olio d’oliva è necessario scaldare dell’olio extravergine d’oliva fino a quando non sarà leggermente caldo. Dovresti massaggiare i capelli con questo mix e dopo questo avvolgere i capelli con un asciugamano caldo. Lascia questa maschera sui capelli per 45 minuti e dopo 45 minuti dovresti lavare i capelli con lo shampoo. Per avere risultati migliori e di qualità dovresti ripetere questa maschera alcune volte alla settimana. [6]

Limone: il limone contiene vitamina C e acido che ti aiuteranno a vincere contro la forfora. Puoi spremere questo rimedio naturale o semplicemente strofinarlo direttamente sul cuoio capelluto. Per fare la maschera al limone dovrai spremere quattro limoni o fette di limone crudo. Dovresti strofinare le fette di limone sul cuoio capelluto asciutto e dopo dovresti lasciarlo per dieci-quindici minuti. Dopo che questa maschera è rimasta sul cuoio capelluto, dovresti sciacquare i capelli con acqua naturale. Questa maschera dovresti applicare una volta alla settimana per avere risultati.

Aspirina: se stai pensando di usare uno shampoo medico per la tua forfora, allora liberati meglio della tua idea e inizia a usare l’aspirina. L’aspirina ha gli stessi principi attivi che aiutano il cuoio capelluto. Tutto ciò che serve è schiacciare due aspirine in polvere e aggiungere questa polvere in uno shampoo normale (non è necessario che sia uno shampoo medico per la forfora) e puoi farlo ogni volta che ti lavi i capelli. Lascia che questa maschera sia uno o due minuti sui tuoi capelli, quindi risciacqua bene e alla fine dovresti lavare di nuovo i capelli con uno shampoo semplice.

Collutorio: se hai problemi con il cuoio capelluto ed è pruriginoso e secco, dovresti lavare i capelli con uno shampoo normale e poi sciacquare il cuoio capelluto con un collutorio a base di alcol. Il collutorio ha proprietà antimicotiche che prevengono la forfora dei capelli e del cuoio capelluto e le sue possibilità di crescita ancora e ancora. Segui questo passaggio con il tuo normale balsamo.

Sale: prima di usare lo shampoo, dovresti provare il normale sale da cucina per risolvere il problema del cuoio capelluto. Hai bisogno di saliera e dovresti scuotere questo sale sui tuoi capelli quando sono asciutti. Dopo questo dovresti massaggiare i capelli con questa quantità di sale. L’ultimo passaggio è quello di lavare i capelli. Dopo aver completato l’intero massaggio, vedrai che il tuo cuoio capelluto non è asciutto e le scaglie dalla tua pelle sono sparite. Se vuoi risultati migliori dovresti ripetere questo più volte.

Aglio: l’aglio ha proprietà antimicotiche che eliminano i batteri antiforfora. Per fare una maschera da questa pianta dovresti schiacciare l’aglio e strofinarlo sul cuoio capelluto. Poiché l’aglio ha un odore noto alla maggior parte di noi, molte organizzazioni mediche hanno detto che per evitare questo odore dovresti mescolare l’aglio con il miele e massaggiare i capelli con questo mix. Dopo aver completato questo passaggio, dovresti lavare i capelli normalmente. [7]

Gel di aloe vera: le proprietà antimicotiche che contengono il gel di aloe vera sono utili per il cuoio capelluto, rendendolo asciutto e pulito e alleviano anche il prurito. Molti casi hanno dimostrato che questo gel di aloe Vera ha vinto tante volte contro la forfora. Per fare la maschera dal gel di aloe vera avrai bisogno di 5 cucchiai di gel di aloe vera. Puoi usare il gel di aloe vera che è in molti negozi o puoi estrarre il gel dalla pianta di aloe. Dovresti massaggiare il cuoio capelluto con il gel di aloe vera e lasciare questa maschera per 30 minuti. Devi essere sicuro che i tuoi capelli non siano oliati. Dopo 30 anni dovresti lavare i capelli con uno shampoo delicato o con acqua naturale. Se i tuoi capelli sono secchi, crespi puoi fare questa maschera tutti i giorni. [8]

Riferimenti:

[1] Alzohairy MA. Ruolo terapeutico di Azadirachta indica (neem) e dei loro costituenti attivi nella prevenzione e nel trattamento delle malattie. Medicina complementare e alternativa basata sull’evidenza. 2016;2016:7382506.

[2] Rele AS, Mohile RB. Effetto di olio minerale, olio di girasole e olio di cocco sulla prevenzione dei danni ai capelli. Giornale di scienza cosmetica. 2003;54(2):175-92.

[3] Umar S. Estratto di fieno greco effetto sulla caduta dei capelli. Dr. U Gro. 2018. Estratto da ugro.com/fenugreek-extract-effect-hair-loss/

[4] Carson CF, Hammer KA, Riley TV. Olio di melaleuca alternifolia (albero del tè): una rassegna delle proprietà antimicrobiche e di altre proprietà medicinali. Recensioni di microbiologia clinica. 2006;19(1):50-62.

[5] Naga Padma P, Anuradha K, Divya K. Confronto della potenza dell’azione antimicotica di shampoo antiforfora e diversi estratti vegetali. Giornale internazionale di ricerca medica e scienze della salute. 2015;4(2):327-30.

[6] Kumar S. Analisi sui rimedi naturali per curare la forfora/fungo che causa malattie della pelle – Malassezia furfur. Biotecnologie avanzate. 2013;12:1-15.

[7] Bayan L, Koulivand PH, Gorji A. Garlic: una rassegna di potenziali effetti terapeutici. Avicenna Giornale di Fitomedicina. 2014;4(1):1-14.

[8] Surjushe A, Vasani R, Saple DG. Aloe vera: una breve recensione. Giornale indiano di dermatologia. 2008;53(4):163-6.

Susanna

Scrittrice e blogger, per lavoro e per passione. #Live, #Love & #Write