11 rimedi domestici naturali alla sindrome di Computer Vision

Viviamo nell’era moderna in cui quasi ogni lavoro è svolto al computer. Sfortunatamente, sperimentiamo gli spiacevoli effetti dell’uso estensivo di computer e tecnologia digitale. La sindrome da visione artificiale è una condizione che deriva dall’uso prolungato e ininterrotto di un computer o di altri dispositivi digitali, come una console di gioco o uno smartphone. Ciò si traduce in una serie di problemi agli occhi che sono simili al normale affaticamento degli occhi.

Questa condizione si presenta quando ci concentriamo su uno schermo digitale, da vicino, per periodi più lunghi e questo sta causando affaticamento degli occhi e influenzano la tua capacità di messa a fuoco. Molti dei sintomi della sindrome della visione artificiale sono simili a quelli dell’affaticamento degli occhi. I sintomi più comuni della sindrome da visione artificiale sono una maggiore sensibilità alla luce; dolore al collo, alla spalla e alla parte superiore della schiena; visione offuscata; mal di testa; occhi dolenti, brucianti, pruriginosi o asciutti; fastidio agli occhi; difficoltà a concentrarsi sullo schermo o riadattare gli occhi per concentrarsi su altri oggetti. Inoltre, i bambini hanno maggiori possibilità di contrarre la sindrome della visione artificiale perché i loro giochi durano per ore e li giocano senza fare pause.

Nei casi più gravi, questa condizione può portare a nausea e vomito. Devi parlare con il tuo medico se hai la sindrome della visione artificiale prima di iniziare a utilizzare alcuni dei rimedi domestici di seguito indicati per questa condizione. Ecco alcuni rimedi casalinghi e suggerimenti che possono aiutarti nel trattamento della sindrome della visione artificiale:

Considera gli occhiali da computer buoni per la sindrome della visione artificiale

Se vuoi avere un buon comfort mentre lavori sul tuo computer, dovresti visitare un oculista per modificare la prescrizione degli occhiali e creare occhiali per computer personalizzati. Questo è molto importante, specialmente quando indossi le lenti a contatto perché possono diventare secche e scomode durante le lunghe ore di lavoro. Inoltre, gli occhiali per computer sono molto efficaci se indossi lenti progressive o bifocali, perché queste lenti non sono ottimali per la distanza dallo schermo del tuo computer.

Inoltre, molti medici raccomandano lenti leggermente colorate e lenti fotocromatiche per occhiali da computer perché ciò può aiutare a ridurre l’esposizione alla luce blu potenzialmente dannosa causata da dispositivi digitali. Devi parlare con il tuo medico se vuoi usare questi occhiali per computer.

L’uva spina indiana tratta la sindrome della visione artificiale

Questa cura naturale è conosciuta come amla. Amla ha molti benefici per la salute. Dovresti preparare un rimedio casalingo di polvere di amla e acqua e prenderlo due volte al giorno su base regolare perché può aiutarti nel trattamento della sindrome della visione computerizzata.

Mirtillo

Ci sono alcuni studi in cui si dice che il mirtillo possa aiutarti nel trattamento naturale della sindrome della visione artificiale. Questa bacca blu scuro cresce sugli arbusti in tutta Europa. È vicino rispetto al mirtillo più comune ma il mirtillo ha pigmenti più benefici. Ci sono alcuni studi in cui si dice che i piloti dell’aeronautica reale durante la seconda guerra mondiale abbiano preso marmellata di mirtilli e abbiano notato miglioramenti nella loro visione notturna. Ciò è possibile grazie ai pigmenti flavonoidi contenuti nel mirtillo. Dovresti parlare con il tuo medico del dosaggio raccomandato di mirtillo che dovresti prendere per il trattamento della sindrome della visione computerizzata.

Modifica la tua workstation

Sappiamo che stiamo guardando avanti e indietro tra una pagina stampata e lo schermo del computer, quindi può causare affaticamento degli occhi. È necessario posizionare le pagine stampate su un supporto per copie adiacente al monitor. È necessario illuminare correttamente il supporto per le copie. Inoltre, potresti voler utilizzare una lampada da scrivania, ma dovresti essere sicuro che non brillerà negli occhi o nello schermo del tuo computer. È noto che la postura scorretta durante il lavoro al computer può portare alla sindrome della visione computerizzata.

È necessario regolare la stazione di lavoro e la sedia per correggere l’altezza. Dovresti acquistare mobili ergonomici che ti consentano di posizionare lo schermo del computer a 20 – 24 pollici dagli occhi . Il centro dello schermo del computer dovrebbe trovarsi a circa 10-15 gradi sotto gli occhi in una posizione comoda della testa e del collo.

Fai delle pause frequenti

Dovresti fare pause frequenti durante la giornata di lavoro del computer perché ciò può aiutarti a ridurre il rischio di sindrome da visione al computer e di manifestare sintomi come dolore alla spalla, alla schiena e al collo. Ci sono molti lavoratori che prendono solo due pause di quindici minuti durante le loro giornate lavorative al computer. Vi sono alcuni studi in cui si dice che l’affaticamento degli occhi e il disagio si sono ridotti in modo significativo quando i lavoratori del computer hanno fatto 4 ulteriori “mini pause” di 5 minuti durante il loro lavoro.

Si è notato che queste interruzioni non hanno ridotto la produttività dei lavoratori. Inoltre, la velocità di immissione dei dati è stata significativamente più veloce a causa di pause extra, quindi il lavoro è stato mantenuto anche se i lavoratori hanno avuto venti minuti di pausa in più ogni giorno. Dovresti parlare con l’oculista di fare esercizi che puoi eseguire durante le pause e dopo il lavoro, in questo modo ridurrai la tensione di schiena, spalle, collo e braccia.

Cetriolo

Il cetriolo è uno dei migliori rimedi casalinghi per la sindrome della visione artificiale. Dovresti tagliare il cetriolo e mettere le fette di cetriolo sugli occhi. Questo calmerà i tuoi occhi e otterrai un sollievo dallo stress .

Esercita i tuoi occhi

La fatica focalizzata è anche una causa comune per la sindrome della visione computerizzata. Dovresti distogliere lo sguardo dal tuo computer almeno ogni venti minuti e guardare un oggetto distante (che è ad almeno 20 piedi di distanza) per almeno 20 secondi, in questo modo puoi ridurre il rischio di stancare gli occhi. Alcuni medici chiamano questo esercizio “regola 20 – 20 – 20”. Quando guardi lontano, questo rilassa il muscolo di messa a fuoco all’interno dell’occhio e può aiutarti a ridurre l’affaticamento.

C’è un altro esercizio che puoi fare e che è di guardare un oggetto per 10-15 secondi e poi guardare qualcosa da vicino per dieci o quindici secondi. Quindi, dovresti guardare indietro a un oggetto distante. Dovresti fare questo esercizio dieci volte. Questo esercizio può ridurre il rischio che i tuoi occhi focalizzino la capacità di “bloccare” dopo un lungo periodo di lavoro al computer. Entrambi gli esercizi possono aiutare a ridurre il rischio di affaticamento degli occhi del computer. Dovresti ricordare di sbattere le palpebre frequentemente durante questi esercizi perché ciò può aiutarti a ridurre il rischio di secchezza oculare legata al computer.

Ottieni la luce giusta

È molto importante avere una buona illuminazione perché è salutare per i tuoi occhi. Dovresti ridurre al minimo l’illuminazione intensa. Se hai una lampada da scrivania, dovresti farla brillare sulla tua scrivania e non su di te. Dovresti cercare di tenere la luce della finestra lontana dal tuo lato e non davanti o dietro di te. Dovresti usare i bui e ottenere uno schermo di abbagliamento. È necessario posizionare lo schermo del computer per ridurre i riflessi delle finestre o delle luci ambientali.

Lavati gli occhi

Quando lavori al computer per lunghe ore, devi lavarti gli occhi ogni due ore. Questo può aiutare a ridurre lo stress e manterrà gli occhi puliti. Inoltre, i tuoi occhi saranno rinfrescati.

Sbattere le palpebre più spesso

È molto importante battere le palpebre quando si lavora al computer. Il lampeggiamento inumidisce gli occhi e previene irritazioni e secchezza. Ci sono alcuni studi in cui si dice che quando le persone lavorano al computer, battono le palpebre meno frequentemente, che è circa 1/3 delle volte che fanno normalmente, e molti battiti che vengono eseguiti durante il lavoro al computer sono solo chiusure parziali del coperchio. È noto che le lacrime che ricoprono l’occhio evaporano più rapidamente durante le lunghe fasi non lampeggianti e ciò può provocare secchezza degli occhi.

L’aria in molti uffici è asciutta e questo può aumentare la velocità di evaporazione delle lacrime, aumentando il rischio di secchezza degli occhi. Se hai gli occhi asciutti, dovresti parlare con il tuo medico delle lacrime artificiali da usare durante il giorno. Dovresti battere le palpebre ogni venti minuti e battere le palpebre dieci volte chiudendo gli occhi come se ti stessi addormentando. Questo esercizio può aiutare a bagnare nuovamente gli occhi.

Ridurre al minimo l’abbagliamento

Dovresti sapere che l’abbagliamento su pareti e superfici finite, nonché i riflessi sullo schermo del tuo computer, possono portare alla sindrome della visione del computer. È necessario installare uno schermo antiriflesso sul monitor. Dovresti coprire le tue finestre. Se non è possibile ridurre la luce esterna, è necessario utilizzare un cappuccio per computer. Se si indossano gli occhiali, è necessario acquistare un rivestimento AR (antiriflesso). Ciò può ridurre l’abbagliamento minimizzando la quantità di luce che si riflette nelle superfici anteriore e posteriore delle lenti degli occhiali.

Susanna

Scrittrice e blogger, per lavoro e per passione. #Live, #Love & #Write