Avvelenamento da fluoro: sintomi, cause ed effetti

L’avvelenamento da fluoro è noto anche come tossicità da fluoro . Può essere cronico e acuto. L’esposizione al fluoro proveniente dall’ambiente è stata associata alla contaminazione naturale dell’acqua, del suolo e delle rocce o dai processi di fusione o dai rifiuti industriali. I composti del fluoro sono stati aggiunti alle riserve idriche umane alla concentrazione di 1 mg/kg perché ciò riduce la carie dentale. Ma questa raccomandazione non è universalmente accettata.

Sintomi di avvelenamento da fluoro

Poiché sappiamo che altre tossine influenzano gli individui in modo diverso, dovresti sapere che è lo stesso caso con il fluoro. I sintomi di avvelenamento da fluoro possono variare ampiamente. Possono dipendere da molti fattori come la durata del tempo di esposizione (se è acuto come sul posto di lavoro o cronico come con l’ingestione di acqua e cibo fluorurati), la modalità di esposizione, il carico corporeo (accumulo corporeo complessivo da tutte le fonti) e le predisposizioni genetiche. . Sono coinvolti anche gli effetti sinergici che si verificano (come quando il fluoro aumenta formando tossine ancora più potenti in cui è incluso il fluoruro di alluminio che è una neurotossina pericolosa). L’avvelenamento da fluoro può manifestarsi con sintomi apparentemente innocui come la fluorosi dentale (che sono macchie bianche sui denti) [1] o problemi cronici come l’artrite articolare [2]. Inoltre può manifestarsi in problemi più gravi come il cancro o malattie respiratorie. Inoltre può essere un complesso di problemi cronici o acuti. La sensibilità al fluoro significa non essere in grado di tollerare alcuna quantità di fluoro nell’acqua, nel cibo o anche quando si fa la doccia. [3] Questa condizione può verificarsi se qualcuno è avvelenato da fluoro. Ma può verificarsi anche se qualcuno è sensibile a causa dell’esposizione tossica ad altre sostanze chimiche, perché ha un’allergia o qualche altro squilibrio corporeo. Se presenti alcuni dei sintomi menzionati di seguito, ciò non significa necessariamente che sei avvelenato da fluoro. È necessario visitare il medico per determinare se si soffre di questa condizione o meno. Ecco alcuni sintomi che potresti avere se soffri di questa condizione:

  • Malattie della tiroide: noduli, gozzo, iperattività (ipertiroidismo o morbo di Graves) e ipoattività (ipotiroidismo)
  • Malattia renale: calcoli renali, peggioramento dei sintomi [4]
  • Denti: che si allentano o necessitano di essere estratti nonostante una buona igiene e dieta
  • Pelle: vesciche, orticaria, eruzioni cutanee sullo stomaco o sulla schiena entro un’ora dal consumo di acqua fluorurata o dopo il bagno o la doccia con acqua filtrata con cloro
  • Palpitazioni cardiache e aumento della frequenza cardiaca senza sforzo
  • Bere il tè: provoca dolori gastrici, disturbi di stomaco, palpitazioni cardiache o “nervosismo” simili al caffè forte
  • Malattia gengivale: gengive irritate o sanguinanti nonostante una buona igiene e dieta. Le gengive guariscono quando usi un dentifricio senza fluoro.
  • Freddo: temperatura inferiore alla norma, sensazione di freddo costante, sensazione di freddo subito dopo un bagno o una doccia caldi
  • Problemi gastrointestinali: dolore all’intestino superiore soprattutto dopo aver bevuto un bicchiere pieno d’acqua, bruciore di stomaco, diarrea senza causa apparente, nausea e intestino irritabile [5]
  • Coliche al biberon: bambini allattati al seno o coliche che si sviluppano quando i bambini allattati al seno iniziano a mangiare cibi solidi o vengono svezzati

  • Intolleranze alimentari che sembrano andare e venire
  • Fluorosi dentale: macchie bianche o marroni sui denti
  • Affaticamento, debolezza e confusione mentale dopo il bagno o la doccia con cloro: acqua filtrata (sintomi simili possono verificarsi a causa della sensibilità al cloro)
  • Diabete: peggioramento dei sintomi [6]
  • Rigonfiamenti ossei e dolorosi in cui tendini e legamenti si attaccano alle ossa: calcificazioni del tessuto connettivo ai raggi X, soprattutto con dolore e mobilità ridotta
  • Fibromialgia: grave debolezza muscolare e/o dolore con punti estremamente dolenti su varie aree ossee)
  • Occhi: macchie nere in movimento (scotomi o corpi mobili)
  • Diabete insipido (un disturbo renale): sete eccessiva, aumento del consumo di acqua che non allevia la sete, gola secca e occhi irritati e urina frequente e diluita, soprattutto di notte con valori normali di zucchero nel sangue)
  • Artrite: articolazioni rigide, doloranti o senza gonfiore, piedi doloranti al mattino [2]
  • Sindrome da stanchezza cronica (CFS): soprattutto se persiste quando si trascorre del tempo in una città non fluorurata o si passa all’acqua distillata per bere e cucinare [7]
  • Asma: soprattutto dopo la doccia con acqua filtrata con cloro

Riferimenti:

[1] Denbesten P, Li W. Tossicità cronica da fluoro: fluorosi dentale. Monografie in scienze orali. 2011;22:81–96.

[2] Connett M. Fluoruro e osteoartrite. Allarme fluoruro. 2012. Estratto da fluoridealert.org/studies/arthritis02/

[3] Ullah R, Zafar MS, Shahani N. Potenziale tossicità del fluoro da farmaci orali: una revisione. Giornale iraniano di scienze mediche di base. 2017;20(8):841–8.

[4] Perera T, Ranasinghe S, Alles N, Waduge R. Effetto del fluoro sugli organi principali con il diverso tempo di esposizione nei ratti. Salute ambientale e medicina preventiva. 2018;23:17.

[5] Sauerheber R. Le condizioni fisiologiche influenzano la tossicità del fluoruro industriale ingerito. Giornale di salute pubblica e ambientale. 2013.

[6] Case Western Reserve University. Consumo di fluoro collegato al diabete utilizzando modelli matematici: le analisi di regressione suggeriscono un’associazione tra l’aumento del consumo di acqua fluorurata e il diabete di tipo 2. Scienza quotidiana. 2016. Estratto da www.sciencedaily.com/releases/2016/08/160817132107.htm

[7] Manoscritto curdo. Fluorosi cronica: la malattia e le sue implicazioni anestetiche. Giornale indiano di anestesia. 2016;60(3):157–62.

Informazioni su Susanna 1460 articoli
Scrittrice e blogger, per lavoro e per passione. #Live, #Love & #Write