Caffè verde: origini e proprietà

Ultimamente sentiamo spesso parlare del caffè verde e di quanto possa essere utile per la perdita di peso. Tuttavia, questa non è l’unica proprietà di questo alimento che viene trasformato anche in un comodo integratore alimentare. Perciò andiamo a scoprire quali sono tutti i benefici apportati dal caffè verdanae, le sue origini, composizione ed ulteriori potenzialità. Questo ci permetterà di comprendere il perché di tanto successo.

 

La stessa origine, una netta differenza

Innanzi tutto è importante notare la netta distinzione fra il caffè che beviamo per svegliarci, e quest’altra varietà di alimento. L’estratto di caffè verde proviene anch’esso dalla pianta Arabica, che contiene molti polifenoli ed  antiossidanti. Tuttavia, la maggior parte dei bevitori di caffè possono avere a disposizione queste sostanze benefiche ma solo in parte, in quanto il processo di tostatura riduce significativamente il contenuto di antiossidanti e di molte delle sostanze benefiche contenute in questa bevanda. Inoltre, l’estratto di chicco di caffè verde è a basso contenuto di caffeina, e quindi non è un forte stimolante come il caffè che beviamo ogni giorno. Perciò, anche se l’origine è la stessa, non si può godere degli stessi effetti.

 

I livelli di zucchero nel sangue e non solo…

Continuando ad analizzare il caffè verde, è utile sapere che un recente studio del 2011 ha indicato che gli individui che hanno consumano più caffè hanno un rischio più basso di ammalarsi di diabete di tipo II. Questo è dovuto al suo elevato contenuto di acido clorogenico, una sostanza che riduce il rilascio e la creazione di un eccesso di glucosio nel corpo. Tuttavia, essendo che la bevanda che beviamo ogni giorno è stata sottoposta a numerose lavorazioni, è ovvio che il caffè verde (evitando tostatura ecc.) può comportare molti più benefici anche in questo senso.

Infatti, oltre a contribuire principalmente alla perdita di peso, un’altra delle proprietà degli integratori naturali di cui stiamo parlando è appunto quella di riuscire ad equilibrare i livelli di zucchero nel sangue. Questo, di conseguenza, comporta un minor rischio di infiammazioni che danneggiano i nostri sistemi ormonali, e che ostacolano le normali funzioni degli organi e del sistema immunitario. È stato dimostrato che l’acido clorogenico è in grado di stabilizzare in modo significativo i livelli di zucchero nel sangue. Perciò, oltre ad un minor rischio di diabete e ad aiutare nella perdita di peso, comporta anche:

  • più energia
  • maggiore lucidità mentale
  • migliore capacità di concentrazione

Quindi, il caffè verde riesce a migliorare le funzioni corporee complessive, e la combinazione di questi tre benefici sopraelencati  è utile per creare ancora maggiori effetti positivi nel corpo. Questo alimento, e gli integratori che lo contengono, ha anche proprietà diuretiche: questo ci porta a bere ancora di più ed a rimuovere le tossine in maniera naturale e veloce.

 

Il metabolismo e la capacità di bruciare i grassi

Parlando nello specifico della sostanza più potente contenuta nel caffè verde (l’acido clorogenico), possiamo anche dire che è capace di migliorare le funzioni del fegato, comportando una stimolazione del metabolismo e facendo bruciare più grassi al nostro organismo.

In base a tutto questo, sono state fatte anche altre recenti ricerche. In particolare, c’è stato uno studio in cui sono state prese in osservazione alcune donne ed è stato chiesto loro di consumare del caffè verde (sia tramite integratori che come bevanda) per un periodo di 12 settimane, senza apportare cambiamenti nella dieta.

I risultati sono stati molto sorprendenti: durante questo periodo, tutti i soggetti hanno perso una media del 10,5% del peso complessivo del corpo e il 16% di grasso corporeo totale, senza segnalare alcun effetto collaterale negativo.

In conclusione, tutti i risultati delle ricerche hanno fatto diventare il caffè verde un trend dell’ultimo periodo, comportando costantemente un aumento delle persone che hanno riscontrato benefici come quelli sopra elencati. In ultimo, è utile sapere che il caffè verde ha proprietà simili a quelle del tè verde, e per questo sono stati uniti insieme creando una soluzione che può comportare  il massimo dei benefici.

Puoi scoprire di più sui benefici della combinazione di caffè verde e tè verde cliccando qui.

Susanna

Scrittrice e blogger, per lavoro e per passione. #Live, #Love & #Write

Un pensiero riguardo “Caffè verde: origini e proprietà

I commenti sono chiusi.