Commozione cerebrale: sintomi, cause, fattori di rischio e complicanze

Una commozione cerebrale è una lesione cerebrale traumatica che influisce sulla funzione del cervello. Gli effetti di questa condizione sono generalmente temporanei ma possono includere anche mal di testa e problemi di coordinazione, equilibrio, memoria e concentrazione. [1] Questa condizione è solitamente causata da un colpo alla testa. Anche lo scuotimento violento della testa e del corpo può essere motivo di commozione cerebrale. Nella maggior parte dei casi le commozioni cerebrali non causano la perdita di coscienza, ma ci sono alcuni casi in cui puoi perdere conoscenza. Se pratichi uno sport di contatto come il calcio, spesso potresti subire traumi cerebrali. Nella maggior parte dei casi le persone si riprendono completamente dopo una commozione cerebrale.

Segni e sintomi di commozione cerebrale

I segni e i sintomi di questa condizione possono essere subdoli e potrebbero non manifestarsi immediatamente. Questi sintomi possono durare giorni, settimane o anche di più. I sintomi più comuni dopo una lesione cerebrale traumatica concussiva sono confusione, perdita di memoria (amnesia) e mal di testa . L’amnesia di solito comporta il dimenticare l’evento che ha causato la commozione cerebrale. [2] Ecco i segni e i sintomi di questa condizione:

  • Fatica
  • Apparire stordito
  • Risposta ritardata alle domande
  • Biascicamento
  • Vomito
  • Nausea
  • Fischio nelle orecchie
  • Vertigini o vedere le stelle
  • Amnesia relativa all’evento traumatico
  • Confusione o sensazione di nebbia
  • Perdita temporanea di coscienza
  • Mal di testa o sensazione di pressione alla testa

Potresti avvertire immediatamente alcuni sintomi di commozione cerebrale. Inoltre ci sono altri sintomi che possono essere ritardati per ore o giorni dopo l’infortunio, come ad esempio

  • Disturbi del gusto e dell’olfatto
  • Problemi di adattamento psicologico e depressione
  • Disturbi del sonno
  • Sensibilità alla luce e al rumore
  • Irritabilità e altri cambiamenti di personalità
  • Problemi di concentrazione e memoria

Sintomi nei bambini: è una condizione molto comune per i bambini piccoli avere un trauma cranico. Ma questa condizione può essere difficile da riconoscere nei neonati e nei bambini piccoli perché non riescono a descrivere come si sentono. [3] Gli indizi di commozione cerebrale possono includere:

  • Mancanza di interesse per i giocattoli preferiti
  • Cambiamento nei modelli alimentari o di sonno
  • Piangere eccessivamente
  • Perdita di equilibrio e camminata instabile
  • Irritabilità e irritabilità
  • Svogliatezza e stanchezza facile
  • Apparire stordito

cause di commozione cerebrale

Il nostro cervello ha la consistenza della gelatina. Sono ammortizzati dagli urti e dalle scosse quotidiane dal liquido cerebrospinale all’interno dei nostri crani. Un colpo violento alla testa, al collo o alla parte superiore del corpo può far scivolare il cervello avanti e indietro con forza contro le pareti interne del cranio. Anche la decelerazione o l’accelerazione improvvisa della testa causata da eventi come uno scossone violento o un incidente stradale può portare a lesioni cerebrali. Queste lesioni influenzano la funzione del cervello, che di solito è per un breve periodo e ciò provoca segni e sintomi di coscienza. Questo tipo di lesione cerebrale può portare a sanguinamento intorno o nel cervello che causa sintomi come confusione e sonnolenza prolungata. Questi sintomi possono svilupparsi più tardi o immediatamente. Tale emorragia nel nostro cervello può essere fatale. Questo è un motivo per cui ogni singola persona che subisce una lesione cerebrale necessita di monitoraggio nelle ore successive e, se i sintomi peggiorano, necessita di cure di emergenza.

Fattori di rischio: ecco le attività e i fattori che possono aumentare il rischio di una commozione cerebrale:

  • Avendo avuto una precedente commozione cerebrale
  • Essere una vittima o un abuso fisico
  • Essere un soldato coinvolto in un combattimento [4]
  • Essere coinvolti in un incidente pedonale o ciclistico
  • Essere coinvolti in uno scontro automobilistico [5]
  • Partecipare a sport ad alto rischio senza adeguate attrezzature di sicurezza e supervisione
  • Partecipare a uno sport ad alto rischio come boxe, rugby, calcio, hockey, calcio e altri sport di contatto [6]
  • Cadute, soprattutto nei bambini piccoli e negli anziani

Complicazioni: ecco le potenziali complicazioni della commozione cerebrale:

  • Effetti cumulativi di lesioni cerebrali multiple
  • Sindrome post-coscienza
  • Vertigini post-traumatiche
  • Mal di testa post – traumatici
  • Sindrome del secondo impatto

Questa condizione modifica i livelli delle sostanze chimiche del cervello. Di solito è necessaria circa una settimana affinché questi livelli si stabilizzino nuovamente, ma il tempo di recupero varia da persona a persona.

Riferimenti:

[1] Conseguenze di impatti ripetuti alla testa e commozioni cerebrali multiple. Nelle commozioni cerebrali legate allo sport nei giovani: migliorare la scienza, cambiare la cultura. 2014.

[2] Centro medico dell’Università di Pittsburgh. Amnesia e confusione possono segnalare una commozione cerebrale. Scienza quotidiana. 2003. Estratto da www.sciencedaily.com/releases/2003/07/030725075127.htm

[3] Kirkwood M, Yeates KO, Taylor HG, et al. Gestione della lesione cerebrale traumatica lieve pediatrica: una revisione neuropsicologica dalla lesione fino al recupero. Neuropsicologo clinico. settembre 2008; 22(5): 769–800.

[4] Beran R, Bhaskar S. Commozione cerebrale all’interno dell’esercito. Giornale di salute militare e dei veterani. 26;3.

[5] Limousis-Gayda M, Hashish R. Un algoritmo proposto per valutare il potenziale di commozione cerebrale nelle collisioni posteriori di veicoli a motore: una meta-analisi. Bionica applicata e Biomeccanica. 2020.

[6] Sistema sanitario Henry Ford. Le commozioni cerebrali sono un rischio per i giovani atleti di tutti gli sport, non solo del calcio, secondo uno studio: uno studio retrospettivo rivela che i cervelli più giovani impiegano più tempo per guarire. Scienza quotidiana. 2020. Estratto da www.sciencedaily.com/releases/2020/09/200915110014.htm

Informazioni su Susanna 1460 articoli
Scrittrice e blogger, per lavoro e per passione. #Live, #Love & #Write