Secondo Marco Mastrorocco, gym manager dell’Epic kickboxing gym di West London, quando si pratica un esercizio fisico sostenuto e per un tempo molto prolungato, si causa un aumento dei radicali liberi i quali danneggiano le cellule. Questo può determinare l’insorgenza della cellulite, la quale è infatti dovuta al malfunzionamento del sistema circolatorio e ad un cattivo drenaggio dei tessuti sotto la pelle. Ora però, al fine di rispondere alla domanda se correre fa venire la cellulite è opportuno rivolgersi ad esperti ma è anche necessario effettuare una serie di ragionevoli considerazioni, così da evitare di incorrere in soluzioni affrettate.

La cellulite è la conseguenza di una rottura della membrana delle cellule lipidiche, le quali vanno a spargere il proprio contenuto all’interno dei tessuti, causando quindi l’inestetica “buccia d’arancia”. Il pannicolo adiposo è una sorta di riserva di grasso e quindi di energia, posta sotto la pelle, la quale diminuisce nel caso in cui l’assunzione delle calorie sia inferiore al consumo che se ne fa e aumenta invece quando l’assunzione di calorie sia superiore alle reali necessità del corpo. Tale pannicolo adiposo ha un suo microcircolo, una propria vascolarizzazione che, nel momento in cui subisce influenze negative e viene danneggiata, determina l’insorgenza della cellulite.

Quindi: correre fa venire la cellulite? La risposta sarebbe un nì. Cosa significa? Le microlesioni causate dall’impatto con il terreno possono determinare la rottura delle cellule lipidiche e quindi causare la presenza della cellulite. Inoltre, una intensa attività fisica, soprattutto nel periodo estivo, comporta una importante perdita di liquidi i quali quindi vanno reintegrati ma nella maniera giusta e ponderata.

Spesso si pensa che correre di più possa far raggiungere un migliore aspetto fisico, in realtà il rischio è quello di perdere invece tonicità nei muscoli e di avere problemi proprio a livello vascolare. Se l’apporto calorico è basso, con lo scopo di diminuire di peso, saranno proprio i muscoli a soffrirne, perdendo turgore e determinando invece un aumento della presenza dell’acqua a livello extracellulare, con la conseguente manifestazione della ritenzione idrica.

Correre non fa quindi direttamente venire la cellulite, ma può contribuire a determinarla se la corsa non viene effettuata rispettando i parametri metabolici e muscolari del proprio corpo. Gli eccessi sono dannosi in ogni modo. Una alimentazione commisurata allo sforzo fisico che il nostro corpo può sostenere è sicuramente un antidoto alla comparsa della cellulite.