Depressione: sintomi, cause e fattori di rischio

La depressione è un disturbo dell’umore che causa una perdita di interesse e un persistente sentimento di tristezza. La depressione è anche conosciuta come depressione clinica o disturbo depressivo maggiore e colpisce il modo in cui si comportano, pensano e sentono. Anche questo può portare a molti problemi emotivi e fisici . Puoi avere problemi quando svolgi le attività quotidiane e ci sono alcuni casi in cui puoi sentire che la tua vita non vale la pena di essere vissuta. [1] La depressione è molto più di un semplice attacco di depressione. Non è solo una debolezza. Le persone che sono affette da questa condizione non possono semplicemente uscire da questa condizione. Ci sono alcuni casi in cui questa condizione può richiedere un trattamento a lungo termine. Ma se soffri di questa condizione, non dovresti scoraggiarti perché ci sono molte persone che soffrono di questa condizione ma prendono alcuni rimedi o farmaci naturali e con loro si sentono meglio.

Sintomi della depressione

Ci sono alcuni casi in cui le persone soffrono di depressione solo una volta nella vita, ma di solito queste persone hanno più episodi di depressione. Durante gli episodi di depressione, i sintomi possono manifestarsi per gran parte della giornata, quasi ogni giorno e possono includere [1]:

  • Problemi fisici inspiegabili, come mal di schiena o mal di testa
  • Pensieri frequenti o ricorrenti di morte, pensieri suicidi, pensieri suicidi, tentativi di suicidio o suicidio [2]
  • Difficoltà a pensare, concentrarsi, prendere decisioni e ricordare le cose
  • Sensazione di inutilità o senso di colpa, fissazione sui fallimenti passati o colpa per cose che non sono di tua responsabilità
  • Rallentamento del pensiero, della parola o dei movimenti del corpo
  • Ansia, agitazione o irrequietezza
  • Cambiamenti nell’appetito – spesso riduzione dell’appetito e perdita di peso, ma aumento del desiderio di cibo e aumento di peso in alcune persone [3]
  • Stanchezza e mancanza di energia, quindi anche i piccoli compiti richiedono uno sforzo extra
  • Disturbi del sonno, inclusa l’insonnia o il dormire troppo [4]
  • Perdita di interesse o piacere nella maggior parte o in tutte le attività normali, come il sesso, gli hobby o lo sport
  • Scoppi di rabbia, irritabilità o frustrazione, anche per piccole questioni
  • Sentimenti di tristezza, pianto, vuoto o disperazione

Molte persone che soffrono di depressione presentano sintomi che di solito sono abbastanza gravi da causare problemi evidenti nelle loro attività quotidiane come le relazioni, le attività sociali, la scuola, il lavoro e altro. Inoltre c’è un altro gruppo di persone che si sentono generalmente infelici o infelici e non ne conoscono la vera causa.

Cause: non si sa cosa stia causando la depressione. Come con molti disturbi mentali, possono essere coinvolti molti fattori diversi come

  • Tratti ereditari: la depressione è più comune nelle persone che hanno parenti di sangue che ne soffrono. Gli scienziati stanno cercando di scoprire i geni coinvolti nel causare la depressione. [5]
  • Ormoni: se si verifica un cambiamento nell’equilibrio ormonale nel corpo, questo può essere coinvolto nell’innescare o causare la depressione. I cambiamenti ormonali possono verificarsi a causa di problemi alla tiroide, della menopausa, della gravidanza e durante le settimane o i mesi successivi al parto (un periodo noto come postpartum) e molte altre condizioni. [6]
  • Chimica del cervello: i neurotrasmettitori sono sostanze chimiche presenti in natura nel cervello e svolgono un ruolo importante nella depressione. Ci sono alcuni studi in cui viene dimostrato che i cambiamenti nella funzione dei neurotrasmettitori, i loro effetti e il modo in cui interagiscono con il neurocircolo sono coinvolti nel mantenimento della stabilità dell’umore e possono avere un ruolo significativo nella depressione e nel suo trattamento. [7]
  • Differenze biologiche: le persone che soffrono di depressione stanno sperimentando cambiamenti fisici nel cervello. Non è noto il significato di questi cambiamenti ma potrebbero aiutare a individuare le cause di questa condizione.

Fattori di rischio: la depressione di solito inizia nell’adolescenza, tra i 20 ei 30 anni, ma anche questa condizione può verificarsi a qualsiasi età. Le donne soffrono di depressione in percentuale maggiore rispetto agli uomini. Ecco alcuni fattori che possono aumentare il rischio di contrarre la depressione:

  • Essere lesbica, gay, bisessuale o transgender in una situazione non supportata [8]
  • Alcuni tratti della personalità, come la bassa autostima e l’essere troppo pessimisti, autocritici o troppo dipendenti [9]
  • Parenti con una storia di depressione, disturbo bipolare, alcolismo o suicidio
  • Eventi traumatici o stressanti, come l’abuso sessuale o fisico, la perdita o la morte di una persona cara, problemi finanziari difficili o una relazione difficile [10]

Riferimenti:

[1] Steger MF, Kashdan TB. Depressione e attività sociale quotidiana, appartenenza e benessere. Giornale di psicologia della consulenza. 2009;56(2):289–300.

[2] Mackenzie S, Wiegel JR, Mundt M, et al. Depressione e ideazione suicidaria tra gli studenti che accedono all’assistenza sanitaria del campus. Giornale americano di ortopsichiatria. 2011;81(1):101–7.

[3] Simmons K, Burrows K, Avery JA, et al. Gli aumenti e le diminuzioni dell’appetito legati alla depressione rivelano modelli dissociabili di attività aberrante nella ricompensa e nei circuiti neurocettivi interocettivi. Giornale americano di psichiatria. 2016;173(4):418–28.

[4] Nutt D, Wilson S, Paterson L. Disturbi del sonno come sintomi principali della depressione. Dialoghi in neuroscienze cliniche. 2008;10(3):329–36.

[5] Shadrina M, Bondarenko EA, Slominsky PA. Fattori genetici nella malattia depressiva maggiore. Frontiere in psichiatria. 2018;9:334.

[6] Duarte NS, Correa LMA, Assunção L, et al. Relazione tra depressione e disregolazione ormonale. Diario aperto della depressione. 2017;06(03):69-78.

[7] Brigitta B. Fisiopatologia della depressione e meccanismi di trattamento. Dialoghi in neuroscienze cliniche. 2002;4(1):7–20.

[8] Russell ST, Pesce JN. Salute mentale nei giovani lesbiche, gay, bisessuali e transgender (LGBT). Revisione annuale di psicologia clinica. 2016;12:465–87.

[9] Parco K, Yang TC. Gli effetti a lungo termine dell’autostima sulla depressione: il ruolo dell’alcol e dell’uso di sostanze durante la giovane età adulta. Q. sociale 2017; 8(3):429–46.

[10] Vetriolo V, Cancino A, Weil K, et al. Depressione e trauma psicologico: una panoramica che integra la ricerca attuale e le prove specifiche di studi nel trattamento della depressione nei servizi pubblici di salute mentale in Cile. Ricerca e trattamento della depressione. 2014.

Informazioni su Susanna 1460 articoli
Scrittrice e blogger, per lavoro e per passione. #Live, #Love & #Write