Ecco come i pomodori possono aiutarti a liberarti dalla cellulite

Un pomodoro contiene il 94% di acqua, l’1% di fibre, il 3% di carboidrati, circa l’1,2% di proteine e… lo 0,2% di grassi. Ci fa ingrassare? No! Per 100g di pomodoro fresco avremo da assimilare solo 17 Kcal in più. Questo è già un buon inizio, ma il pomodoro ha anche molte altre proprietà da non sottovalutare, che possono contribuire alla nostra lotta contro la cellulite. Scopriamo come e perché, e anche un piccolo rimedio della nonna a base di pomodori, da utilizzare per fare degli efficaci massaggi anticellulite.

Questo alimento è un concentrato di vitamina B, E, e D, e contiene l’acido ascorbico. Ma anche i minerali contenuti in questo ortaggio sono tanti: calcio, selenio, zinco, ferro e fosforo. Grazie a tutte queste buone qualità, i pomodori sono spesso presenti nelle diete e ci aiutano a mantenerci in forma e a farci sentire più energiche. Inoltre si rivelano un ottimo aiuto per stimolare la diuresi e per digerire. Mangiando i pomodori depuriamo il nostro corpo e lo aiutiamo a smaltire le scorie. Mangiarli è quindi già una buona abitudine per eliminare la cellulite, dato che in molti casi viene proprio causata dall’accumulo di tossine.

Il pomodoro, ci aiuta anche a sgonfiarci grazie alle sostanze contenute soprattutto nella sua buccia, che aiutano l’intestino a non impigrirsi ed a funzionare regolarmente. Tuttavia ricordatevi che è buono quando è rosso. Quando è troppo verde, è meglio aspettare prima di mangiarlo: in quel caso la solanina in esso contenuta può causare mal di testa, mal di pancia e mal di stomaco.

Il pomodoro è un alimento consigliato a tutti (a parte ovviamente a coloro che sono intolleranti o allergici), ma è ancora più ottimo per coloro che hanno spesso problemi di irregolarità intestinale, a chi ha il diabete, a chi soffre di ipertensione e a chi ha problemi di peso. Ma può anche essere usato come prodotto di bellezza… Infatti è ottimo per curare l’acne, ma anche per rinvigorire la pelle in quanto è una ricca fonte di licopene, un componente che impedisce la ripartizione di collagene nella pelle (che causa perdita di elasticità e spessore, cedimenti e la formazione delle rughe). Perciò, oltre a mangiarlo, possiamo anche farci una bella maschera per il viso! Ma come possiamo usarlo per quanto riguarda la cellulite?

Il licopene è ottimo anche per evitare l’accumulo di grassi e tossine, ed è in grado di agire anche se applichiamo il pomodoro direttamente sulla pelle. Inoltre, aiutando l’epidermide a recuperare spessore ed elasticità, può decisamente riuscire a contrastare l’effetto buccia d’arancia. Ecco un rimedio naturale fai-da-te, con il quale potrai farti dei massaggi anticellulite almeno due volte alla settimana…

Cosa ti serve

2-3 pomodori

1-2 cucchiaini di succo di limone

 

Cosa fare…

Schiaccia accuratamente i pomodori e mescolali con il succo di limone. In seguito, massaggia per 10-15 minuti tutte le aree soggette alla formazione di cellulite e quelle in cui l’effetto buccia d’arancia è più evidente. Risciacqua abbondantemente e/o procedi con la doccia. Se riesci a ripetere questo trattamento ogni giorno, i risultati arriveranno ancora più rapidamente. Ovviamente, se sai di essere intollerante o allergica al pomodoro, scegli tra gli altri rimedi naturali contro la cellulite. Se invece non hai problemi di questo tipo inizia a provare… Ricorda che un pomodoro costa meno di una crema anticellulite, può portare dei migliori risultati e può farti bene anche in molti altri modi. A te la scelta! Natura o chimica?

A presto!

Susanna

Scrittrice e blogger, per lavoro e per passione. #Live, #Love & #Write